stomaco sempre gonfio e intestino pigro.

Domanda iniziata da mothia85 5 anni

salve, ho sempre lo stomaco gonfio e l'intestino pigro.evacuo ogni 2 gg.premetto che nel 2012 a causa di antibiotici, ho avuto disturbi allo stomaco, dietro consiglio medico ho fatto colonoscopia ed ecografia completa stomaco; entrambi sono risultati negativi, il colon solamente infiammato causa antibiotici.dopo le varie medicine, oggi ho lo stomaco gonfio ancor di più dopo avere mangiato.il mio medico mi dice che ho una colite nervosa.stò prendendo Reuflor 1 al dì e Digerent  2 al dì. dopo un mese di terapia, nn vedo miglioramenti.credo di avere bisogno anche di una dieta appropriata.grazie.

Devi essere un membro di questo gruppo prima di poter partecipare a questa domanda
prof. dott. Silvestro Lucchese Chirurgia Generale e  Colon-Proctologica
prof. dott. Silvestro Lucchese Chirurgia Generale e Colon-Proctologica

Il meteorismo rappresenta uno dei disturbi più frequenti e fastidiosi.

È normale eliminare il gas in eccesso, anche se ciò può rivelarsi scomodo ed imbarazzante, tramite eruttazione e flatulenza.
La flatulenza, anche involontaria o nel sonno, rappresenta un problema serio nella vita di relazione, specie per chi conviva situazioni di intimità. Alcuni pazienti single vivono la paura di ciò al punto di non passare mai la notte con il proprio partner; alcuni coniugi sono costretti ad alzarsi di notte per recarsi in bagno ad emettere i propri gas con la dovuta discrezione.
Cerchiamo insieme di analizzare il meccanismo di formazione dei gas per limitarne la quantità e la tensione addominale, altrettanto sgradevole.

Qual è la quantità normale di gas che emettiamo dal nostro intestino ?

La normale produzione giornaliera di gas può variare da 0.5 a 2 litri; il gas viene eliminato mediamente 14 volte al giorno tramite l’ano.
L’odore sgradevole deriva dai batteri del grande intestino che rilasciano piccole quantità di gas contenenti zolfo. Comprendere le cause, i modi per ridurre i sintomi ed il trattamento più idoneo ci aiuterà a trovare sollievo ed ad evitare situazioni imbarazzanti o di disagio.
Sintomi e problemi:
oflatulenza;
ogonfiore addominale;
odolore addominale;
oeruttazione.

Perché chi è affetto da stitichezza soffre spesso anche di meteorismo?

I carboidrati (zuccheri) formano gas mentre, al contrario, i grassi e le proteine sono causa di quantità trascurabili.
Il lattosio è lo zucchero naturale del latte, è presente nel formaggio e nel gelato ed in molti prodotti alimentari trasformati come pane, cereali ed anche verdure, insalate e condimenti.
Molti di noi, dopo l’infanzia, possono avere un basso livello di lattasi (è l’enzima necessario per digerire il lattosio).
Inoltre con l’età i livelli enzimatici possono diminuire: la conseguenza è che si rileva la presenza di notevoli quantità di gas dopo aver mangiato alimenti che contengono lattosio.
La maggior parte degli amidi, comprese le patate, il grano e la pasta, producono gas, mentre il riso è l’unico alimento contenente amido che non provoca gas.

Perché sono utili gli alimenti che contengono fibre solubili ed insolubili?

La fibra solubile si scioglie facilmente nel colon causando gas ed assume una consistenza gelatinosa: si trova nella crusca di avena, nei fagioli, nei piselli e nella maggior parte della frutta.
La fibra insolubile passa essenzialmente immutata attraverso l’intestino e produce poco gas.
Come abbiamo detto, la crusca di frumento e alcune verdure contengono questo tipo di fibra.

Come possiamo capire se i sintomi sono invece causati da malattie?

Dobbiamo analizzare le abitudini alimentari e considerare con attenzione i sintomi per escludere malattie.
È utile tenere un diario degli alimenti e delle bevande consumate per un determinato periodo di tempo; ad es. evitare i prodotti lattiero – caseari per un periodo.
Nel sospetto di intolleranza al lattosio, si può eseguire un banale test del sangue o altre indagini mirate. Consigliamoci comunque con il nostro medico: un attento riesame della dieta e della quantità del cibo possono eliminare sintomi provocati da determinati alimenti.

Cosa è consigliabile fare per alleviare i disturbi del meteorismo

•Mangiare lentamente e senza parlare;
•Evitare di parlare velocemente (attenti alle gomme da masticare!)
•Abolire o ridurre il fumo (che introduce aria);
•Evitare gli stress;
•Non coricarsi dopo i pasti;
•Fare attività fisica;
•Evitare pasti abbondanti, ricchi di zuccheri, bevande gassate, fritture.
•Limitare i grassi;
•Bere tisane di finocchio, sedano o menta (eliminano i gas);
•Usare carbone vegetale (cattura il gas nell’intestino);
•Usare ciclicamente fermenti lattici: riequilibra la flora batterica;
•Cuocere sempre la verdura: le fibre sono così parzialmente digerite alleggerendo il lavoro dei batteri intestinali.

ALIMENTI CHE INDUCONO METEORISMO

•Latte, formaggi teneri, ricotta;
•Insaccati;
•Cipolla, cavolo, rapa, verza, cavolfiore, aglio, peperoni, radici amare, melanzane, minestre di verdura;
•Cereali e derivati integrali;
•Legumi;
•Cibi ricchi di aria (panna montata, frappè);
•Spezie;
•Brodo di carne;
•Frutta secca e oleosa;
•Dolcificanti contenenti sorbitolo, mannitolo, xilitolo.

Quali sono, invece, gli alimenti concessi ?

•Formaggi stagionati es: grana, groviera, emmenthal, asiago;
•Prosciutto magro, culatello, bresaola, fiocchetto;
•Frutta: mele, banane, spremute filtrate di agrumi.

Che cosa è e quali sono le cause dell’aerofagia

Come per il meteorismo, bere o mangiare rapidamente, l’uso di gomme da masticare, il fumo o i difetti di masticazione o delle protesi dentarie fanno ingoiare eccessiva aria.
Più frequentemente, l’aria viene in parte eruttata ed in parte prosegue nel tenue, dove viene riassorbita parzialmente; una piccola quantità prosegue nel colon e viene rilasciata attraverso il retto. Talvolta, come abbiamo detto ma è utile ripetere, non siamo in grado di digerire ed assorbire alcuni carboidrati che si trovano in molti alimenti a causa di una carenza o dell’assenza di alcuni enzimi che aiutano la digestione; nel grosso intestino, di solito, la flora batterica intestinale digerisce parte degli alimenti producendo idrogeno, anidride carbonica, e, in circa un terzo di tutte le persone, il metano: alla fine questi gas vengono espulsi attraverso il retto.

Le consiglio di seguire i consigli che Le ho fornito; valuti anche quanto influisce la psico-somatica ed eventualmente mi interpelli ai miei recapiti.
Cordiali saluti
5 anni

File disponibili

Nessun file caricato

Domande correlate

Tour del sito