cover photo

Riccardo Antinori

Invia messaggio
Aggiungi amico
Riccardo Antinori

Info

Informazioni generali

  • Sesso

    Maschio
  • Compleanno

    1965-06-03

Contatti

Studi

Privacy

  • Informazioni ItaliaSalute

  • Pubblicita terze parti

  • Newsletter

Utente da
Mercoledì, 02 Maggio 2012 02:00
Ultimo accesso effettuato il
18 ore fa 17 minuti fa
  • Riccardo Antinori Ortopedia
    ieri

    Le protesi all'anca e al ginocchio durano 25 anni
    Più di quanto pensino gli esperti. Lo afferma uno studio coordinato dall'università di Bristol pubblicato dalla rivista Lancet, basato sui dati di oltre 500mila protesi impiantate in sei paesi. Per quanto riguarda le sostituzioni d'anca l'89% del campione dura 15 anni, il 70% dura 20 anni e il 58% 25 anni. Per quanto riguarda la sostituzione totale del ginocchio nel 93% dei casi la protesi è durata 15 anni, mentre nell'82% almeno 25 anni; mentre per quella parziale le cifre sono leggermente più basse, con il 77% che è durato 15 anni e il 70% 25 anni.

  • Riccardo Antinori Malattie Infettive
    ieri

    HIV, test gratis a Cagliari

    In diverse città si cerca di dare un’accelerata alla conoscenza del virus HIV. E’ la proposta delI'European Testing Week, la più grande campagna internazionale di promozione del test rapido per Epatite e HIV. Da oggi al 24 maggio in più di 50 paesi dell'Europa continentale si faranno controlli gratuiti. In Sardegna, Lila Cagliari è l'unica organizzazione aderente con due eventi.

  • Riccardo Antinori Malattie Infettive
    5 giorni fa

    infezioni ospedaliere per mezzo milione di ricoverati
    L' 8% dei pazienti negli ospedali per acuti in Italia ha contratto una infezione legata all' assistenza, per un totale stimato di più di mezzo milione di pazienti all' anno. Le infezioni più frequenti sono quelle respiratorie, seguite dalle batteriemie, le infezioni del tratto urinario, e le infezioni del sito chirurgico, secondo i dati più recenti di uno studio di prevalenza europeo. Lo ricorda l' Istituto superiore di sanità che sostiene la campagna, 'Save lives: Clean Your Hands', lanciata l' Organizzazione mondiale della Sanità. I microrganismi responsabili delle infezioni ospedaliere più comuni, ricorda in una nota Annalisa Pantosti del Dipartimento Malattie Infettive dell' Iss, "sono Escherichia coli, Klebsiella pneumoniae, Pseudomoas aeruginosa, e Staphylococcus aureus, tutti microrganismi che sono spesso multiresistenti

  • Riccardo Antinori piace il cambio di avatar di Riscoprire il proprio Benessere

  • Riccardo Antinori SALUTE E BENESSERE A 360 GRADI. LA RESPONSABILITA' DELLA SALUTE E' DI OGNUNO DI NOI, SCOPERTE, NOTIZIE, EVENTI, VIDEOINTERVISTE.
    5 giorni fa

    Erba troppo alta, allergie che crescono. E’ un ragionamento semplice, ma tremendamente impattante sulla salute di chi soffre di allergia, quello che viene da Eleonora Savi, già alla guida dell’unità semplice di Allergologia dell’ospedale di Piacenza. Secondo l’esperta quest’anno il trenta per cento dei pazienti allergici che già soffrivano di rinite ha registrato un peggioramento della patologia. “Le graminacee, che sono le principali responsabili delle allergie di fine aprile e inizio maggio, sono piante infestanti. Il fatto di non tagliarle e di non eliminarle, nelle aiuole o nei parchi o anche nei giardini di casa, provoca un grosso aumento dei pollini in circolazione e quindi un peggioramento delle patologie in pazienti già allergici

  • Riccardo Antinori ha risposto a Rischio gravidanza
    1 settimana

    Se il profillattico era integro non credo tu abbia problmi

  • Riccardo Antinori Dermatologia, venereologia e tricologia
    1 settimana

    INTERRUZIONE OMALIZUMAB DOPO UN ANNO DI TRATTAMENTO
    PER PAZIENTI CON ORTICARIA CRONICA SPONTANEA SEVERA
    E’ INCOSTITUZIONALE ED UNICUM IN EUROPA.
    L’Associazione Allergologi e Immunologi Italiani Territoriali e Ospedalieri (AAIITO) e L’Associazione Ricerca e Cura dell’Orticaria (ARCO) esprimono una posizione congiunta sull’impossibilità di proseguire il trattamento con il farmaco biologico Omalizumab nei pazienti affetti da orticaria cronica spontanea severa i quali abbiano recidivato al termine dell’anno di trattamento attualmente consentito.
    L’Italia è l’unico paese del mondo occidentale ove vige questa regola assurda che pone un limite temporale al trattamento di una patologia che è cronica nel nome stesso.
    Tale limite temporale non esiste per l’impiego del medesimo farmaco biologico nei pazienti affetti da asma.

  • Riccardo Antinori piace an Evento

    1 settimana

    Festival della psicologia 2019

    Anche quest’anno ho aderito al #festivaldellapsicologia dando la possibilità a tutti di scaricare un voucher per una consulenza gratuita con me....

    • Sabato, 11 Maggio 2019 00:00
    • Roma
  • Riccardo Antinori Urologia/Andrologia. Dr Andrea Militello
    3 settimane

    Onde d' urto
    Le onde d' urto a bassa intensità e indolori, per esempio, con 6 sedute da circa 10 minuti, riescono a ripristinare una buona sessualità in oltre il 70% dei pazienti con disfunzione erettile di grado lieve o medio con una causa organica, che nel nostro paese sono circa un milione pari a un terzo del totale dei casi, mentre il 28% torna a una funzione erettile completamente normale.

    Lo ha dimostrato uno studio Sia su oltre 100 pazienti che non rispondevano alle pillole e lo conferma anche una recente revisione dei principali studi clinici condotti dal 2010 al 2018 su oltre 800 pazienti. Le onde d' urto, sottolineano gli esperti, potrebbero dunque sostituire l' azione "on demand" dei farmaci a favore di un risultato duraturo contro l' impotenza

  • Riccardo Antinori Depressione
    1 mese

    Edward Bullmore, che dirige il Dipartimento di psichiatria dell’Università di Cambridge, è autore di un saggio dal titolo “La mente in fiamme”. Stando alle teorie del ricercatore inglese tutto sarebbe da ricondurre all’infiammazione del cervello.

  • Riccardo Antinori condiviso omar foto
    1 mese

    Benvenuto Osservatorio Malattie Rare!

    Osservatorio Malattie Rare

  • Riccardo Antinori Angelica
    1 mese

    Vademecum normativo del medico obiettore di coscienza in relazione alla interruzione volontaria di gravidanza
    L’obiettivo di questo breve articolo consiste, come già annunciato nel titolo, nel riportare ed illustrare, nella maniera più chiara ed intellegibile possibile, ai medici, la normativa di riferimento in tema di obiezione di coscienza in relazione alla legislazione sull’aborto.
    Risulta molto importante per il personale medico conoscere tale normativa per evitare di commettere condotte penalmente rilevanti, evitare di subire cause pretestuose ed infine per difendersi in giudizio, qualora vi fosse necessità.
    La forma del Vademecum sta ad indicare proprio una analisi letterale delle fonti normative, alla maniera proprio di “istruzioni per l’uso”, senza voli pindarici, in quanto già autorevoli autori hanno scritto fiumi di inchiostro sulla tematica in oggetto.

  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con omar
  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con Angelica
  • Riccardo Antinori Malattie Infettive
    1 mese

    Puglia, un modello gratis contro hiv
    La fascia più a rischio tra i 20 ei 35 anni. Si è abbassata troppo la guardia nei confronti della prevenzione – ha spiegato - e ciò si traduce in aumento della diffusione del contagio. I giovani sono male informati, non è una malattia che può essere guarita come si può pensare, può essere controllata, ma la terapia dura tutta la vita. Per questo si punta molto sull’informazione e sulla prevenzione oltre che sulla disponibilità di test gratuiti per chi ha avuto comportamenti a rischio.

  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con dibeb
  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con Centro Dia.Ri
  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con mork55
  • Riccardo Antinori Ortopedia
    1 mese

    Marco Molinari, direttore del Centro Spinale della Fondazione Santa Lucia, avvierà nell' autunno 2019 una nuova sperimentazione all' interno dello studio europeo multicentrico Nisci, coordinato dall' Università di Zurigo, che si prefigge di favorire la rigenerazione dei tessuti neurali del midollo che hanno subito lesione, bloccando l' attività della proteina No-Go. Questa proteina è infatti deputata a impedire l' ulteriore crescita del sistema nervoso, dopo che quest' ultimo ha completato il suo sviluppo naturale. Il nostro obiettivo -è utilizzare un nuovo farmaco, un anticorpo, che blocca questa proteina. Un approccio farmacologico.

  • Riccardo Antinori AUTISMO
    1 mese

    Stando ai dati dell’Osservatorio Nazionale Autismo in Italia un bambino su settentasette avrebbe problemi legati all’autismo. Interessanti le osservazioni, scattate da un punto di vita regionale, della realtà di Bolzano. Nel comprensorio sanitario di Bolzano sarebbero circa 300 i casi ufficiali. Si tratta di un disturbo del neurosviluppo caratterizzato dalla compromissione dell'interazione sociale e da deficit della comunicazione verbale e non verbale che provoca ristrettezza d'interessi e comportamenti ripetitivi. Le cifre indicano anche un altro dato, legato anche alla maggior attenzione alla diagnosi. Sarebbero infatti in crescita i quadri osservati. Sul fronte delle terapie, l’approccio parla chiaro il linguaggio dell’interdisciplinarietà con un importante ruolo delle associazioni che operano in convenzione.

  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con Pollina81
  • Riccardo Antinori Oncologia
    2 mesi

    Migliaia di donne in Italia con tumore ovarico che non si riesce ad intercettare. Il tumore ovarico è una malattia insidiosa perché non presenta sintomi e non ha esami di screening di popolazione. Viene quindi diagnosticata in 8 casi su 10 in fase avanzata, quando sono necessari trattamenti complessi, a partire dalla chirurgia, che richiedono una expertise e una preparazione molto specifica. Un controllo ti salva la vita!

  • Riccardo Antinori
    2 mesi

    L’alitosi, disturbo tanto diffuso quanto complesso da sopportare, va riconosciuto come legato a fattore correlati all’igiene del cavo orale e alla digestione. Ma, curiosamente, potrebbe esserci anche una possibile causa genetica a spiegare i motivi dell’alito cattivo. spezzare una lancia a favore di chi ha un alito insopportabile è uno studio apparso addirittura sulla prestigiosa rivista Nature Genetics, condotto dagli esperti dell’Università Radboud. Gli scienziati hanno preso in esame un gruppo di persone facenti parte di nuclei familiari: la loro caratteristica comune era quella di avere un alito ricco di metantiolo, un gas che contiene zolfo. Normalmente questa sostanza viene infatti espulsa attraverso il metabolismo, ma in alcuni casi questa “pulizia” non avverrebbe portando quindi alla presenza della sostanza nel respiro. Studiando il Dna di questi individui si è visto che esisteva una particolare mutazione genetica in grado di bloccare la proteina che ha il compito di trasformare il metantiolo e quindi eliminarlo.

  • Riccardo Antinori ha creato un nuovo articolo

    2 mesi

  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con DD
  • Riccardo Antinori
    3 mesi

    “Fate l’amore…con protezione!”. Non è il claim rivisitato di uno storico spot pubblicitario, ma l’appello che l’Associazione Mondiale per le Malattie Infettive e i Disordini Immunologici (WAidid) lancia in occasione della Festa degli Innamorati con l’obiettivo di sottolineare l’importanza del sesso sicuro (non solo a San Valentino!), unico modo per prevenire le Malattie Sessualmente Trasmissibili (MTS).

    Dal Papilloma virus (HPV) all’HIV, dall’ Herpes genitale (HSV) alla Candida, fino alla Sifilide. Queste sono solo alcune delle MTS in costante aumento, soprattutto tra i giovani. Circa 340 i milioni di casi nel mondo, di cui oltre 110 milioni tra i ragazzi al di sotto dei 25 anni.

    Si stima, infatti, che ogni anno 1 adolescente su 20 contragga una malattia a trasmissione sessuale. Numeri che tendono a salire vertiginosamente quando si parla di HIV: oltre il 50% delle nuove infezioni colpisce ogni anno giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni. Attorno ai 20 anni, inoltre, la maggiore prevalenza di infezioni da HPV.

  • Riccardo Antinori Depressione
    5 mesi

    Quasi tre milioni di italiani soffrono di depressione
    Si tratta per la maggior parte di donne e di persone che non hanno (o hanno perso) il lavoro. A lanciare queste cifre è l’analisi Istat ‘La salute mentale nelle varie fasi della vita - anni 2015-17’ che segnala anche come non si tratti esclusivamente di un problema dell’età adulta. Anche nelle scuola sarebbero sempre più diffusi i segni dei disturbi mentali, con circa 170.000 giovani che soffrono del disagio

  • Riccardo Antinori ha creato un nuovo articolo

    6 mesi

    Quando capire che una relazione va interrotta

    Un romanzo per capire come non ripercorrere una strada sbagliata Come capire se le difficoltà che stai vivendo fanno parte delle normali...

    Amori infelici: riconoscerli, capirli e superarli.
  • Riccardo Antinori Diabete
    6 mesi

    Rallentare lo sviluppo del diabete
    In Paesi come la Finlandia, che hanno iniziato da tempo una lotta ai cattivi stili di vita, dall'alimentazione sbagliata alla sedentarietà, la prevalenza è diminuita. Insomma, si può fare", assicura il prof. Francesco Purello, presidente della Sid,. "Quando fu introdotto il divieto di fumo nei locali pubblici, pochi credevano che avrebbe davvero funzionato. Scrolliamoci di dosso il pessimismo e avviamo un percorso di lotta vincente contro la malattia, partendo dalle famiglie e dalle città, dove vivono due terzi dei diabetici. Serve un cambio di mentalità".

  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con Jessy83
  • Riccardo Antinori Malattie Infettive
    6 mesi

    Fermare l'AIDS si può con l'informazione
    Andrea Gori, direttore dell’Unità Operativa Malattie Infettive al Policlinico di Milano ci avvisa che: 'Se le persone che non sono consapevoli di avere contratto l'Hiv facessero il test e si curassero, in due anni si avrebbe la riduzione dell’80% delle nuove infezioni. Sarebbe un risultato incredibile: sono numeri paragonali a un rimedio vaccinale. Si deve agire a livello di coscienza sociale, vincendo questa battaglia con l’informazione e la prevenzione, impedendo che il serbatoio delle persone infette aumenti. Due sono gli strumenti indispensabili: proteggersi con il preservativo e fare il test, acquistabile in farmacia e che si può fare nella più totale riservatezza'.

  • Riccardo Antinori - ha aggiornato il gruppo Malattie Infettive
  • Riccardo Antinori piace il cambio di avatar di Balduccinutrizione

  • Balduccinutrizione ha stretto amicizia con Riccardo Antinori
  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con Unisalus
  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con Trucido
  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con Barbie1234
  • Riccardo Antinori
    6 mesi

    Usufruire di una prestazione medica in intramoenia (servizio privato in ospedale) pagando solo il ticket.
    Il Tribunale per i diritti del malato ci informa che il cittadino può recarsi in ospedale ed usufruire del servizio per i privati se l'attesa supera i tempi previsti dalla legge. In questo caso pagherà solo il ticket e non il costo previsto dal tariffario
    Lo prevede l’articolo 3, comma 13, del decreto legislativo 124/1998 che pone il costo in più della visita specialistica o degli esami diagnostici a carico dell’azienda unità sanitaria locale di appartenenza e dell’azienda unità sanitaria locale.

  • Riccardo Antinori piace an Evento

    7 mesi

  • Riccardo Antinori Malattie Infettive
    7 mesi

    Antibioticoresistenza e infezioni ospedaliere necessarie contromisure urgenti
    Su 9 milioni di ricoverati negli ospedali italiani, ogni anno si registrano da 450mila a 700mila casi di infezioni ospedaliere. Bisogna promuovere tra i medici e operatori la cultura della "Antimicrobial stewardship" ovvero la lotta al crescente e preoccupante fenomeno dell'antibioticoresistenza, che comporta complicanze e morti, evitabili soprattutto ricorrendo all'accesso agevolato e regolato ai nuovi antibiotici (con lotta all'abuso di quelli esistenti), a sistemi di diagnosi rapida e ai vaccini.

  • Riccardo Antinori Psicologia
    7 mesi

    Immaginate uno stato dove al posto di spendere milioni di euro per impedire lo spaccio di droghe leggere senza ottenere risultati tangibili (e sfido chiunque a dimostrarmi il contrario facendo un giro per le città) li utilizzasse per far funzionare un servizio di assistenza psicologica per le persone fragili. Ma purtroppo i politici che eleggiamo hanno altre idee per la testa e rappresentano una società che non ha più voglia di rinnovarsi

  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con sole7
  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con Elicardi73
  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con Fisiomedical
  • Riccardo Antinori
    8 mesi

    Siti medici attivati:
    angiologoroma.okmedicina.it
    chirurgoplastico.okmedicina.it
    diete.okmedicina.it
    ginecologa.okmedicina.it
    mesoterapiaroma.okmedicina.it
    oculistaroma.okmedicina.it
    ortopedicoroma.okmedicina.it
    psicologo.okmedicina.it
    saluteinspalla.okmedicina.it
    secondoparere.okmedicina.it";
    siravophthalmology.okmedicina.it
    psicologomilano.okmedicina.it
    urologoroma.okmedicina.it

  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con maiolma
  • Riccardo Antinori Alzheimer
    8 mesi

    Sebastian Brandner, dello University College di Londra ha trovato nuove prove che la patologia da beta amiloide può essere trasmissibile; questo però non vuol dire che lo stesso valga per la malattia di Alzheimer, poiché non hanno trovato quantità significative di proteina tau patologica, l'altra proteina caratteristica della malattia di Alzheimer. Brandner sottolinea che il loro studio è piccolo, e saranno necessarie ulteriori conferme, ma la possibilità di trasmissione della patologia dovrebbe essere una spinta a rivedere le pratiche di sterilizzazione, considerato anche che la neurochirurgia negli anziani, nei quali in genere sono presenti più spesso accumuli di beta amiloide, sta aumentando.

  • Riccardo Antinori piace a Video

    8 mesi

    Tongkat Ali nel trattamento naturale della disfunzione erettile. Aumento del testosterone

    Si ritiene che Tongkat Ali sia in grado di produrre una specifica proteina chiamata globulina legante gli ormoni sessuali ("SHBG") , meno capace di...

  • Riccardo Antinori Cardiologia
    8 mesi

    Prevenzione primaria cardiovascolare, ridimensionato il ruolo dell'acido acetilsalicilico
    Questo nuovo studio va letto molto attentamente per capire l' uso dell'aspirina nella prevenzione cardiovascolare. Consigliato a tutti quelli che la stanno utilizzando.
    Lo studio ha evidenziato che alla dose di 75-100 mg la capacità dell'Asa di ridurre gli eventi Cv si riduce all'aumentare del peso corporeo, con benefici evidenti solo per i pazienti che pesavano 50-69 kg (riduzione del rischio di eventi del 25%). Inoltre, la mortalità associata al primo evento Cv nei soggetti di 70 kg o più trattati con basse dosi di Asa era più alta del 33%.
    www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/…

  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con Patrick
  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con Domecot
  • Riccardo Antinori piace il cambio di avatar di BrandinScience

  • Riccardo Antinori Cardiologia
    8 mesi

    INTERMAP, un trial internazionale del 2003 su pressione sanguigna eavverte che consumare regolarmente quantità eccessive di sodio, derivate principalmente da prodotti alimentari commercialmente trasformati, è un fattore importante nell'eventuale futuro sviluppo di ipertensione. Cheryl Anderson, vicepresidente dell'AHA, spiega che per prevenire e controllare l'epidemia in corso di pre-ipertensione e ipertensione il contenuto di sale nella dieta deve essere ridotto in modo significativo, circa 3/4 dell'introito di sodio negli Stati Uniti non proviene dalla saliera della tavola o dall'aggiunta di sale alla cottura, bensì da alimenti trasformati preconfezionati e da quelli consumati al ristorante. «L'AHA raccomanda agli adulti di consumare non più di un cucchiaino di sale (2.300 mg di sodio) totale al giorno» riprende Anderson

  • Riccardo Antinori ha aggiunto un video.
    8 mesi

    Disabilità 2.0, un nuovo mondo finalmente. Viktoria Modesta è la prima pop star amputata al mondo. Nata nel 1987 in quella che allora era allora l’Unione Sovietica (oggi Lettonia) Viktoria ha scelto di amputare la gamba a 20 anni, dopo un'infanzia e un'adolescenza difficili.

  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con Shiatsu
  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con Serys84
  • Riccardo Antinori ha risposto a elastolisi del derma medio
    9 mesi

    I numeri di telefono vengono bannati, usate gli strumenti di comunicazione interni di posta per scambiare messaggi. Trovate l'icona in alto a destra

  • Riccardo Antinori ha risposto a elastolisi del derma medio
    9 mesi

    A tutti gli utenti del gruppo: okmedicina via assicura anonimato e supervisione. Inoltre vi permette di avere un'assistenza in italiano e un numero...

  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con Dott.ssa Marra
  • Riccardo Antinori ha condiviso un video nel gruppo Mio Figlio - Gruppo per mamme e papà .
    9 mesi

    La manovra di Heimlich

  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con Elsa86
  • Riccardo Antinori ha risposto a Problemi di coppia in menopausa
    9 mesi

    La menopausa porta cambiamenti ormonali che sono del tutto naturali e fisiologici. Questi cambiamenti sono spesso accompagnati da una fastidiosa...

  • Riccardo Antinori Oncologia
    9 mesi

    Arrivano i farmaci che rivoluzionano la terapia anticancro
    L'Agenzia europea per i medicinali ha autorizzato i primi due farmaci prodotti con la tecnologia CAR-T. Più che farmaci si tratta di terapie innovative basati sulla modifica genetica dei linfociti T dei pazienti stessi che poi vengono rimesse negli stessi malati da cui sono stati prelevati.
    Sono il tisagenlecleucel, per il linfoma diffuso a grandi cellule B negli adulti e la leucemia linfatica acuta nei bambini e nei giovani, e axicabtagene ciloleucel, per pazienti adulti con linfoma diffuso a grandi cellule B e con linfoma primitivo del mediastino a grandi cellule B.

  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con maryl
  • Riccardo Antinori Malattie Infettive
    9 mesi

    West Nile, altro caso
    Un 91enne di Mantova è ricoverato nel reparto di malattie infettive ed epatologia dell’ospedale “San Luca” di Lucca per aver contratto il virus della Febbre del Nilo (“West Nile”).

    L’uomo era arrivato in Lucchesia domenica 19 agosto per fare visita ad alcuni parenti e giovedì 23 agosto, dopo due giorni di febbre, è stato condotto al Pronto Soccorso del “San Luca”.
    I medici dell’ospedale lucchese hanno quindi sottoposto il paziente ad esami approfonditi, che hanno permesso di diagnosticare in maniera certa la patologia.

    Le sue condizioni - come evidenzia il direttore delle malattie infettive di Lucca Sauro Luchi - sono in lieve miglioramento, considerata anche l’età avanzata dell’uomo, che viene comunque tenuto sotto stretta osservazione da parte dell’equipe sanitaria della struttura.

    Non si tratta di un caso legato in alcun modo al territorio lucchese, che non è infatti una delle zone a rischio: non sono quindi necessarie a Lucca azioni di contenimento.

  • Riccardo Antinori ha stretto amicizia con Gabs2274
  • Riccardo Antinori ha creato un nuovo articolo

    9 mesi

    Una ricerca dell'IDI vince la calvizie

    I ricercatori dell’Istituto dermopatico dell’Immacolata (Idi) Irccs di Roma hanno messo a punto una terapia biologica e cellulare basata...

    Dermatologia, venereologia e tricologia
  • Riccardo Antinori
    10 mesi

    I siti dei medici attivati:
    angiologoroma.okmedicina.it
    chirurgoplastico.okmedicina.it
    diete.okmedicina.it
    ginecologa.okmedicina.it
    mesoterapia.okmedicina.it
    oculistaroma.okmedicina.it
    ortopedicoroma.okmedicina.it
    psicologo.okmedicina.it
    saluteinspalla.okmedicina.it
    secondoparere.okmedicina.it t
    siravophthalmology.okmedicina.it
    psicologomilano.okmedicina.it
    urologoroma.okmedicina.it

  • Riccardo Antinori
    11 mesi

    Lo sapete che le bottiglie d'acqua di plastica non possono stare al sole?
    La professoressa Lena Ma dell’Università della Florida ha guidato, a tal proposito, un gruppo di ricercatori che fossero in grado di valutare le sostanze chimiche rilasciate in 16 marche di acqua in bottiglia. I contenitori sono stati prima sottoposti a una temperatura compresa tra i 65 e i 70 gradi per circa quattro settimane.
    Anche se è ovvio che è raro che possa accadere una cosa simile alle bottiglie d’acqua e per di più per tempi così lunghi, i ricercatori hanno agito pensando al peggior scenario possibile.
    Dai risultati è emerso che quando le bottiglie sono state scaldate per così tanto tempo i livelli di antimonio e BPA sono saliti alle stelle

  • Riccardo Antinori
    11 mesi

    In 'Italia si potrebbero evitare 52 mila morti l'anno per il 2015

    Una morte su tre è prematura, perchè avanzamenti tecnologici e nuove terapie già esistenti, e magari presenti in un altro ospedale della zona, avrebbero potuto evitarla. Il dato è contenuto in un rapporto pubblicato da Eurostat. "Il concetto di morte evitabile - spiega Eurostat - implica che una certa morte avrebbe potuto non avvenire in un dato momento se ci fosse stata una assistenza sanitaria adeguata in atto".
    Per quanto riguarda le cause, dopo gli infarti, che contano per quasi un terzo delle morti evitabili, ci sono ictus (16%) e tumore del colon-retto (12%).
    Tutti decessi che sarebbero evitabili con una migliore assistenza e organizzazione sanitaria.

  • RitaCapponi ha stretto amicizia con Riccardo Antinori
  • Riccardo Antinori piace an Evento

    12 mesi

  • Riccardo Antinori piace il cambio di avatar di linkcomunicazione

Community - Latest Photos

Community - My Google Ads

Community - My Tagged Videos

No photos uploaded yet.

Twitter

Unable to contact Twitter at this point in time. The server at Twitter is possibly overloaded right now.

Community - Feeds

Arriva l'insulina intelligente

Novità in vista per i tanti pazienti diabetici alle prese con l’insulina. Un team dell’Università di Los Angeles ha pubblicato su Pnas i dettagli di una nuova insulina messa a punt...

Sclerodermia, nintedanib difende i polmoni

Nuovi risultati confermano la capacità di nintedanib di rallentare il declino della capacità vitale forzata (FVC) in pazienti affetti da sclerosi sistemica con malattia interstizia...

Nuovo farmaco contro il linfoma

Un farmaco antitumorale sperimentale dimostra la sua sicurezza e i primi segni di efficacia nel trattamento dei linfomi primitivi del sistema nervoso centrale.
Si tratta di tumo...

Tour del sito