Insufficienza cardiaca e deficit di ferro

Giovedì, 03 Maggio 2018




Il ferro è un micronutriente essenziale, coinvolto in numerosi meccanismi metabolici nell’organismo oltre che nell’eritropoiesi.


Il deficit di ferro (ID) è un disordine nutrizionale comune nei pazienti con insufficienza cardiaca cronica (IC) indipendentemente dalla presenza di anemia ed è correlato ad esiti clinici più infausti a breve termine.


Lo studio recentemente pubblicato sull’International Journal of Cardiology ed intitolato: “Impact of iron deficiency on long-term clinical outcomes of hospitalized patients with heart failure” ha cercato di valutare l’impatto dello ID sugli esiti a lungo termine nei pazienti con IC ospedalizzati (ICO).


Gli autori hanno quindi valutato la sideremia alla dimissione in 578 soggetti ICO.


L’ID assoluto (ridotta quantità di ferro nei tessuti di deposito dell’organismo) è stato definito come ferritina sierica 100μg / L e l’ID funzionale (FID) (ridotta disponibilità del ferro conseguente a stato infiammatorio cronico) è stato defnito come ferritina pari a 100-299μg / L con saturazione della transferrina < 20%.


L’outcome primario era la mortalità per tutte le cause e il ricovero ospedaliero ad un anno.


Tra la popolazione indagata, 185 soggetti erano affetti da ID assoluto, 88 manifestavano un FID e 305 avevano una sideremia nella norma (SN). Ad un anno dalla dimissione, 64 soggetti erano deceduti e 112 avevano subito un nuovo ricovero ospedaliero per IC. I soggetti con ID assoluto presentavano più eventi avversi sia rispetto ai pazienti con FID che a quelli con SN ad un anno (HR 1,50, IC 95% 1,02-2,21, p = 0,040).


L’effetto prognostico negativo dell’ID non differiva tra lo stato anemico e ID o tra IC con frazione di eiezione ridotta e conservata.


Precedenti studi hanno già dimostrato che il trattamento con ferro nei soggetti con IC rappresenta una terapia sicura in grado di migliorare la tolleranza allo sforzo e la qualità di vita in questi pazienti, sono necessari ulteriori studi per valutare il ruolo di un’eventuale terapia sostitutiva sulla mortalità e il ricovero ospedaliero ad un anno nei soggetti con ICO.


 


Impact of iron deficiency on long-term clinical outcomes of hospitalized patients with heart failure. International Journal of Cardiology


File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito