COVID-19: esiste un legame tra il decorso dell’infezione e gli agenti farmacologici nel diabete?

Venerdì, 26 Giugno 2020

Il CoVid-19 ed il diabete di tipo 2 sono due pandemie che condividono un impatto drammatico sulla mortalità globale e sulle risorse economiche. Il CoVid-19 in larga misura dà luogo a manifestazioni cliniche lievi o moderate, ma possono verificarsi anche polmoniti gravi con un elevato grado di fatalità, specialmente negli anziani e nei soggetti con patologie di base come il diabete o le malattie cardiovascolari.

Il SARS-CoV-2 si lega alle ciclopeptidasi trans-membrana ubiquitarie ACE2 per entrare nelle cellule.

È stata condotta una revisione della letteratura per discutere alcuni punti oscuri sul legame fra CoVid-19 e diabete, incentrandosi principalmente sui possibili effetti dei farmaci di uso comune nei pazienti diabetici.

Alcuni studi preclinici hanno riportato che gli ARB e gli ACE-inibitori potrebbero incrementare l’espressione di ACE2 in molteplici tipi cellulari, e pertanto è stato speculato che il trattamento con questi agenti possa influenzare il decorso dell’infezione, ipotizzando effetti sia benefici che deleteri.

Si presume che altri agenti farmacologici incrementino l’espressione di ACE2, fra cui le statine ed i PPAR-gamma agonisti.

Tutte queste classi di farmaci sono ampiamente adottate per i pazienti con diabete di tipo 2. Al di là dell’ACE2, altri cofattori ignoti potrebbero essere coinvolti nell’infezione cellulare. È stato recentemente osservato che il DPP4, il recettore per il MERS-CoV, e l’ACE2 presentano profili di espressione simili nel polmone.

Il DPP4 ha importanti funzioni metaboliche ed immuni, ed è il target di terapie di uso comune per il diabete di tipo 2. Per quanto i dati clinici a supporto di un’influenza di tutti questi farmaci sul decorso della malattia siano limitati, si tratta comunque di una base interessante per ulteriori ricerche che potrebbero aiutare a svelare completamente i complessi meccanismi alla base del collegamento fra CoVid-19 e diabete.

Filardi, T., Morano, S. COVID-19: is there a link between the course of infection and pharmacological agents in diabetes?. J Endocrinol Invest (2020). https://doi.org/10.1007/s40618-020-01318-1

Non sei iscritto, partecipa a Okmedicina!

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito

Chi è in linea