Salute in rete - Campagne, indagini, eventi Salute in rete - Campagne, indagini, eventi

Abbiamo un nuovo organo, l’interstizio

Mercoledì, 28 Marzo 2018

I manuali di anatomia dovranno essere riscritti. Uno studio pubblicato su Scientific Reports da ricercatori dell’Università di New York e del Mount Sinai Beth Israel Medical Centre rivela l’esistenza di un nuovo organo nel nostro organismo, l’interstizio. La sua presenza è “diffusa”, ovvero si trova sotto la pelle e nei tessuti che rivestono l'apparato digerente, i polmoni, i vasi sanguigni e i muscoli.
A formarlo sono cavità interconnesse piene di liquido e sostenute da fibre di collagene ed elastina.  
 
 
 
 
 
In realtà, la sua presenza era nota da tempo, ma veniva liquidato semplicemente come tessuto connettivo. Ora, però, grazie a una nuova tecnica di endomicroscopia confocale laser, i ricercatori hanno potuto osservare i tessuti vivi direttamente nel corpo senza doverli prelevare e analizzare sul vetrino.
"Questa scoperta ha il potenziale per determinare grandi progressi in medicina, inclusa la possibilità di usare il campionamento del fluido interstiziale come potente strumento diagnostico", spiega Neil Theise, docente di patologia all'Università di New York.
Il fluido interstiziale potrebbe spiegare il motivo per cui i tumori che colpiscono l’interstizio si propaghino con maggiore velocità nel corpo. Drenato dal sistema linfatico, il sistema di cavità interconnesse è la fonte da cui nasce la linfa vitale per il funzionamento delle cellule immunitarie che generano l'infiammazione.  
È probabile che l’interstizio svolga un ruolo importante anche in altre malattie, da quelle articolari a quelle autoimmuni e infiammatorie come la sclerosi.

Autore

Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito