Ai controlli dell’aeroporto più batteri che sull’asse del water

Lunedì, 10 Settembre 2018

Avete presente i contenitori in plastica che ai controlli dell’aeroporto servono per depositare telefoni cellulari, chiavi e monete prima di passare davanti al metal detector?
Bene, sembra che ospitino più germi dell’asse di un water. Lo hanno stabilito alcuni ricercatori finlandesi, che hanno pubblicato su BMC Infectious Diseases i dettagli della loro scoperta.

 

Gli scienziati hanno analizzato diverse superfici all’interno dell’aeroporto Helsinki-Vantaa durante il picco influenzale della stagione 2015-2016. Hanno trovato ben 10 virus respiratori, e il maggior numero di microrganismi si trovava proprio nelle scatole di plastica che raccolgono gli oggetti.
«Queste scatole presentano una più elevata concentrazione batterica perché vengono toccate da quasi tutte le persone presenti in aeroporto - spiegano gli studiosi - e perché, a differenza dei bagni, vengono pulite di rado».
I ricercatori suggeriscono quindi di dotare gli aeroporti di dispenser per l’erogazione di gel antibatterico per le mani, oltre che di disinfettare con maggior frequenza i contenitori.

Autore

Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito