Dermatologia, venereologia e tricologia Dermatologia, venereologia e tricologia

Addio rasoio e ceretta, la depilazione è laser

Lunedì, 10 Giugno 2019

C’è chi non ci ha mai pensato, chi se la concede solo in alcune parti del corpo e chi, invece, la considera una routine irrinunciabile. E poi ci sono quelli che la vogliono anche nelle parti più “hot” del loro corpo.


Parliamo della depilazione, tema sempre più chiacchierato, che con l’avvicinarsi dell’estate rappresenta una routine di bellezza irrinunciabile, per il pubblico femminile e anche per quello maschile, che negli ultimi anni sembra aver sdoganato il cliché che vuole l’uomo peloso sinonimo di virilità, in favore di un aspetto più curato, anche in fatto di depilazione.
E allora ecco che sempre più volentieri anche i maschietti si “armano” di rasoi, cerette e creme depilatorie, per rimuovere qualche pelo di troppo e piacere più a sé stessi e al pubblico femminile.
Ma quali sono, oggi, le migliori tecniche di depilazione? Il rasoio è sicuramente il metodo più veloce e pratico, ma porta con sé il rischio di tagliarsi, senza contare che dopo pochi giorni la pelle torna a pungere come quella di un porcospino. La ceretta è molto diffusa, anche se dolorosa, con possibile urlo alla Tarzan per i meno “abituati”, ed il rischio di creare arrossamenti e follicoliti. Senza contare, poi, che nel periodo estivo tutto diventa più complicato e fastidioso.
L’ultima soluzione, sempre più apprezzata dagli italiani, è rappresentata dal laser, che oltre ad evitare fastidi e possibili complicazioni come tagli e follicoliti, può essere eseguita tutto l’anno, anche durante l’estate e su pelli abbronzate. Questo grazie al sistema laser prodotto dall’azienda italiana Quanta System - Thunder MT, commercializzato in Italia con il brand Renaissance, che miscela in un’unica emissione due lunghezze d’onda diverse - Alessandrite e Nd:YAG - e riesce ad agire su qualsiasi spessore del pelo e sulle carnagioni scure, riducendo notevolmente i tempi del trattamento. “Normalmente i tradizionali sistemi laser per l’epilazione NON possono essere utilizzati durante il periodo estivo - spiega il Dott. Luigi Coricciati, dermatologo di Martano (LE) e direttore sanitario della clinica Coricciati Medical Group - Thunder MT, invece, abbatte questo limite, offrendo molteplici benefici in termini di praticità, riduzione dei tempi e delle possibili controindicazioni”.
L’estate è il periodo in cui si fa più attenzione alla depilazione perché alcune parti del corpo sono più in vista. “Il trattamento con Thunder MT dura pochi minuti - spiega il dott. Coricciati - tanto che è possibile depilare completamente un corpo, dalla testa ai piedi, in meno di mezz’ora, mentre per trattare una schiena maschile occorrono dai 10 ai 15 minuti. Esistono poi altri vantaggi, come la riduzione del fastidio, rispetto agli altri trattamenti e soprattutto la possibilità di essere eseguito anche su fototipi scuri, come quelli dal 4 al 6, oltre che su pelli già abbronzate. Per avere risultati permanenti, occorrono generalmente dalle 10 alle 12 sedute: le prime 3 o 4 da eseguire con cadenza mensile, mentre le successive ogni 2-3 mesi. Già dopo la prima seduta si possono notare notevoli benefici, a partire dalla ricrescita, che riprende dopo circa 15-20 giorni”.
Oggi sono sempre di più le persone che scelgono il laser per una depilazione completa e sicura. “Negli ultimi anni il mercato legato all’epilazione ha vissuto una vera e propria impennata - afferma il dott. Coricciati - tanto che, nel mio studio, vengono eseguiti oltre 15mila trattamenti di epilazione, ogni anno. La maggior parte di questi riguardano donne, che rappresentano ancora il 60-70% della clientela e comprendono una fascia d’età che va dai 18 ai 45 anni”. Tra i trattamenti più richiesti al primo posto ci sono le gambe (51%), seguite dalle ascelle (42%) e dalla zona bikini (34%).
Non è dunque un caso se il mercato dell’epilazione laser cresce anno dopo anno, annoverando sempre più pazienti stufi di fare i conti con cerette, lamette o creme depilatorie che non possono competere con il laser, soprattutto in termini di risultati e praticità. “La differenza sostanziale con le altre tecniche è rappresentata dal fatto che il laser permette di essere programmato su varie frequenze e quindi il trattamento viene “personalizzato”, anche in base alla zona da trattare, garantendo così un miglior risultato e maggior sicurezza specialmente per le parti più sensibili del corpo - continua Coricciati. - Inoltre non presenta particolari rischi, mentre altri metodi, come la ceretta, possono rompere i capillari o, se eseguiti in zone particolarmente sensibili come le ascelle, possono dare problemi ai linfonodi, oppure lasciare irritazioni. Anche la luce pulsata risulta meno efficace, perché rallenta la crescita del pelo, ma non lo elimina, ed è oltretutto più dolorosa e lunga. Il laser, invece, non ha questi svantaggi e può essere eseguito praticamente ovunque, tranne che sulle sopracciglia, perché può essere pericoloso per gli occhi”.
Sono quasi il 40% gli uomini che considerano la depilazione un trattamento irrinunciabile nella loro routine di cura del corpo. Tra le zone più richieste, al primo posto c’è il petto, che il 58% preferisce privo di peli, seguito dall’inguine (41%), dalle spalle (40%) e dall’addome (38%). Ma come funziona l’epilazione, per il sesso maschile? “Sicuramente è più complessa, rispetto a quella femminile – conferma il dott. Coricciati. - Il profilo ormonale fisiologico dell’uomo prevede una produzione di testosterone tale da determinare sia una distribuzione del pelo su una superficie più vasta, sia una morfologia di pelo diversa, più forte e robusta. Nel sesso maschile, inoltre, vi sono tempi differenti di ricrescita, anche perché questa non è influenzata dal ciclo mestruale, una maggiore attività in termini di produzione di sebo e una maggiore densità di capillari che irrorano il bulbo pilifero. Il consiglio, per chi decide di eseguire questi trattamenti, è quello di rivolgersi a centri dotati di piattaforme laser medicali di ultima generazione e di qualità, in modo da avere garanzie elevate in termini di sicurezza”.

Non sei iscritto, partecipa a Okmedicina!

Autore

Eleonora

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito