Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva

All’intestino piace la salsa di pomodoro

Giovedì, 24 Maggio 2018

Condire la pasta con una buona salsa di pomodoro è un vantaggio non solo per il palato, ma anche per l’intestino.
Secondo una ricerca dell'Universitat Politècnica de València pubblicata sul Journal of Functional Foods, infatti, la salsa di pomodoro avrebbe l’effetto di aumentare la capacità probiotica dei batteri “buoni” come il Lactobacillus reuteri.

 


I ricercatori spagnoli hanno analizzato l’influenza di alcuni antiossidanti nei pomodori - composti fenolici e licopene - sulla vitalità del probiotico L. Reuteri, e viceversa, durante il processo digestivo. È emerso che la presenza dei composti antiossidanti finisce col proteggere il ceppo probiotico dalla perdita di vitalità che avviene di norma durante la digestione.
"Abbiamo valutato la vitalità del ceppo probiotico lungo il processo digestivo singolarmente e la presenza di antiossidanti da fonti vegetali, nonché l'impatto sui cambiamenti subiti dai composti antiossidanti e la conseguente bioaccessibilità”, spiega la ricercatrice Ana Belén Heredia. “Abbiamo così scoperto che servire pasti ricchi di probiotici con salsa di pomodoro fritto aumenta l'effetto probiotico, oltre a provocare una progressiva isomerizzazione del licopene del pomodoro, cosa che porta a una maggiore bioaccessibilità finale di questo carotenoide".

Autore

Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito