Mal di testa, arrivano nuovi farmaci

Giovedì, 17 Maggio 2018

Chi soffre di mal di testa cronici inizia a vedere la luce. Sono infatti in arrivo nuove molecole che promettono di stravolgere l’approccio terapeutico al problema.
Il prossimo sabato si celebrerà la Giornata nazionale del mal di testa, con una serie di iniziative messe in campo dalla Società italiana di neurologia e dall’Associazione neurologica italiana per la ricerca delle Cefalee.
 
 
 
 
 
Gianluigi Mancardi, presidente Sin, spiega: "Fare corretta informazione, creando una cultura della patologia, è fondamentale. Con questa iniziativa vogliamo ribadire l'importanza di un paziente informato, che sappia a chi rivolgersi e dove farsi curare. Avere una diagnosi precisa così come risolvere o curare al meglio il problema deve essere il primo obiettivo comune, sia del paziente che dello specialista che lo ha in cura".
Fabio Frediani, presidente Anircef, parla dei prossimi farmaci in arrivo: "La Giornata nazionale del mal di testa arriva in un periodo in cui si inizia a vedere all'orizzonte una nuova e molto promettente possibilità di cura. È imminente l'immissione sul mercato di nuove molecole, gli anticorpi monoclonali, pensate per bloccare l'attività di una piccola proteina responsabile dello scatenamento degli attacchi di emicrania. I risultati dei primi studi sperimentali sembrano essere molto promettenti".

Autore

Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito