Mio Figlio - Gruppo per mamme e papà Mio Figlio - Gruppo per mamme e papà

Pubertà precoce dovuta all’impiego di sostanze chimiche

Giovedì, 06 Dicembre 2018

Essere esposte prima della nascita ad alcune sostanze chimiche ha l’effetto di aumentare il rischio di pubertà precoce.
Lo rivela uno studio dell’Università della California di Berkeley pubblicato su Human Reproduction, secondo cui prodotti per la cura personale come dentifrici, trucchi, saponi sono associati al fenomeno.

 

Lo studio si è basato sui dati di 338 bambini seguiti dalla nascita all’adolescenza. Le bambine di mamme che mostravano livelli più alti di dietilftalato e triclosan nel corso della gravidanza sono entrate nella pubertà prima rispetto alla media. Lo stesso effetto non si è invece prodotto fra i maschi.
Il sospetto è quindi che le sostanze chimiche presenti nei prodotti per la cura personale abbiano interazioni con gli ormoni femminili. I principali accusati sono gli ftalati, spesso presenti in profumi, saponi e shampoo, i parabeni, usati come conservanti nei cosmetici, e i fenoli.
L’anticipo della pubertà porta con sé effetti negativi a livello di salute complessiva, con un aumento del rischio futuro di malattie mentali, cancro al seno e alle ovaie per le ragazze e cancro ai testicoli per i ragazzi.

Autore

Sperelli

File disponibili

Nessun file caricato

Tour del sito