Domande di Neurologia

  • Patrick
    trauma cranico
    Iniziata da Patrick Martedì, 18 Settembre 2018 2 risposte

    Gentile dottoressa, la ringrazio per la sua risposta. Seguirò il suo consiglio

  • Lisa
    Attività sconsigliate dopo ictus
    Iniziata da Lisa Venerdì, 14 Settembre 2018 2 risposte

    Su consiglio del neurologo opti x una altra attività più tranquilla e serena

  • Matteo90
  • alexino86
  • Gennaro
    Epilessia e perdita capelli
    Iniziata da Gennaro Mercoledì, 30 Agosto 2017 1 Risposta

    Salve. Essendo così giovane può rivolgersi ad un dermatologo chirurgo e chiedere del PRP. ....funziona bene

  • Giacomofal
    Rimosso
    Iniziata da Giacomofal Sabato, 25 Febbraio 2017 1 Risposta

    Rimosso

  • mimi64
    serplus epilessia e ansia
    Iniziata da mimi64 Giovedì, 03 Gennaio 2013 3 risposte

    Forse ho sbagliato tasto. Non ho esperienze dirette ma avrei voluto sentire pareri in proposito perché ne ho sentito parlare in maniera vaga

  • Mary
    Impaccio motorio deficit attenzione
    Iniziata da Mary Lunedì, 15 Maggio 2017 0 risposte
  • Gennaro
    info medicine Epilessia
    Iniziata da Gennaro Domenica, 14 Maggio 2017 1 Risposta

    Salve. ...sicuramente il suo neurologo. ..le farà un certificato con ricette specifiche. ...tranquillo. ...buona giornata

  • gaerec
    Disturbo di memoria
    Iniziata da gaerec Sabato, 11 Febbraio 2017 1 Risposta

    Salve ...questo rientra in un quadro di demenza senile. ..compatibile con l età. ...purtroppo x la memoria non ci sono farmaci in grado di guarire. ..ci sono dei farmaci che potrebbero un po aiutare a non peggiorare. ...ma col tempo. ...questa è una demenza evolutiva. ...

  • Gennaro
    Epilessia
    Iniziata da Gennaro Mercoledì, 11 Gennaio 2017 1 Risposta

    Salve. ..penso che l epilessia rientri in una patologia con deficit fisici. ..psichici e sensoriali. ...ma in ogni modo senta il parere del suo medico neurologo. ...sicuramente più competente

  • madison26
    Consulto neurologico-neuropsichiatrico infantile
    Iniziata da madison26 Lunedì, 21 Novembre 2016 1 Risposta

    Salve. ..io le consiglierei di seguire il consiglio dello specialista. ...e vedere come reagisce il bambino. ...fare una terapia cognitivo -comportamentale. ...aspetterei un attimo x ché il bimbo è ancora troppo piccolo. ...e in più farei una RM encefalo x stare più tranquilla. ...buona serata

  • primula
    rm cranio/rachide cervicale
    Iniziata da primula Venerdì, 20 Maggio 2016 0 risposte
  • Simo
    Coma - sofferenza celebrale
    Iniziata da Simo Giovedì, 19 Maggio 2016 0 risposte
  • Tab4
    Songar e Lexotan
    Iniziata da Tab4 Mercoledì, 18 Maggio 2016 0 risposte
  • Simo
    Info
    Iniziata da Simo Mercoledì, 18 Maggio 2016 0 risposte
  • ViolaP
    Serplus Complex!?!
    Iniziata da ViolaP Mercoledì, 10 Febbraio 2016 3 risposte

    La sua domanda su uso e controindicaizoni del Serplus e del Serevit era rivolta al Dott. Mainardi. Per quanto mi riguarda ritengo che non ci siano motivi scientificamente validi per assumerli nel suo caso. Pertanto, soprattutto se c'è il sospetto che possano darle effetti collaterali (ed è possibile), il mio consiglio è di sospenderli.

  • laviscosa
    Patologia considerata Genetica a seguito incidente stradale
    Iniziata da laviscosa Martedì, 15 Dicembre 2015 5 risposte

    Si ma esattamente quale è il nome della patologia che le è stata diagnosticata? ne esistono diversi tipi.

  • elvenar
    cefalea ribelle all'apice
    Iniziata da elvenar Mercoledì, 27 Gennaio 2016 2 risposte

    la ringrazio della risposta chiedo la documentazione e poi le faccio sapere

  • ENNIO
    Rimosso
    Iniziata da ENNIO Venerdì, 15 Gennaio 2016 2 risposte

    Rimosso

  • yuriy2
    Tensione intramuscolare cronica della testa
    Iniziata da yuriy2 Martedì, 11 Agosto 2015 1 Risposta

    Da come la descrive sembrerebbe trattarsi della cosiddetta cefalea muscolo-tensiva. Esistono terapie adeguate e pertanto il consiglio è di effettuare una visita neurologica che possa confermare la diagnosi e darle la giusta terapia.

  • Stella
    Emicrania
    Iniziata da Stella Lunedì, 08 Giugno 2015 1 Risposta

    I farmaci per combattere l'emicrania sono molti e di molti tipi. Possono essere raggruppati in due grandi famiglie: quelli che combattono l'attacco di emicrania una volta che è iniziato e quelli che possono prevenire l'insorgenza di futuri attacchi. Gli antidolorifici sono solo il primo livello di trattamento dell'attacco acuto. La visita con un neurologo, meglio se di un centro cefalee (tali centri sono presenti in quasi tutti i grandiospedali), sicuramente la aiuterà a trovare una soluzione.

  • lorenzo64
    farmaco anti-lingo1(sclerosi multipla)
    Iniziata da lorenzo64 Mercoledì, 11 Dicembre 2013 3 risposte

    salve volevo informazioni su questa sperimentazione
    Alessanro Vitale
    ha scritto che era in procinto di iniziare la sperimentazione
    vorrei sapere come è andata
    grazie

  • cinvienrose
    Sclerosi multipla? Attacco ischemico?Quando c'è da preoccuparsi sul serio
    Iniziata da cinvienrose Sabato, 16 Maggio 2015 1 Risposta

    mi sono recata in pronto soccorso e mi è stato riscontrata una extrasistole e un valore minimo di uno degli enzimi cardiaci.Le analisi del sangue sono tutte pressocchè nella norma.

  • Aniel
    Troppi sintomi da troppo tempo
    Iniziata da Aniel Lunedì, 04 Maggio 2015 5 risposte

    Buongiorno,
    La ringrazio per la sua cortese disponibilità.
    Il mio prossimo passo sarà dunque rivolgermi a un neurologo, sperando che le medicine non siano l'unica soluzione.
    Buona giornata e grazie ancora.

  • BUCK
    Disturbi continui negli anni, senza capirne la causa....
    Iniziata da BUCK Sabato, 02 Maggio 2015 2 risposte

    Grazie Prof. per aver risposto, ho fatto la risonanza magnetica con mezzo di contrasto proprio sabato 9 maggio, attendo il responso e l'aggiorno, approfittando della sua cortese disponibilità. Tempo fa, ho fatto un visita vestibolare da un otorino e lo stesso mi ha riscontrato lo spostamento degli otoliti e ho fatto diverse sedute per il riposizionamento degli otoliti, lo stato generale è un pò migliorato, ma mai purtroppo questi fastidi mi hanno abbandonato. A presto. Grazie

  • Lilli76
    Gardenale
    Iniziata da Lilli76 Lunedì, 20 Aprile 2015 3 risposte

    Il nuovo neurologo che la prenderà in cura le farà rifare un EEG e sulla base di quanto lei gli racconterà della sua storia clinica potrà consigliarla per il meglio ed assisterla anche per la questione della patente.

  • mario
    informazione su trauma
    Iniziata da mario Lunedì, 06 Aprile 2015 4 risposte

    salve dottò, allora io dovrei iniziare con la tossina dai primi del mese qualcuno mi ha detto che gli arti risutano meno contrati ma e per lemiparesi non si puo far nulla? io camminando sembra che la gamba normale pesi un chilo mentre alla sinistra 15 chili, la stessa cosa per il braccio.....

  • emorroido
    possibile malattia mitondriale nell'adulto?
    Iniziata da emorroido Lunedì, 06 Aprile 2015 4 risposte

    E' inutile fare un elenco delle possibilli situazioni in cui si ritrovano valori elevati, perchè nulla è più importante della visita con uno specialista. Come le ho detto la cosa migliore è rivolgere ad un centro specializzato.

  • mario
    cellule staminali
    Iniziata da mario Domenica, 19 Aprile 2015 1 Risposta

    Buongiorno Mario,
    tra i principali centri che effettuano questo tipo di operazione, posso segnalarti l'Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna.

  • mario
    informazione su trauma
    Iniziata da mario Lunedì, 13 Aprile 2015 1 Risposta

    Ciao Mario, ti segnalo una lista di articoli scientifici a riguardo, magari puoi trovare le informazioni che cerchi:

    1) Cellule staminali umani per riparare il Sistema nervosa centrale
    Cell Tissue Res. 2008 Jan;331(1):301-22. Epub 2007 Sep 28.

    Human stem cells for CNS repair.

    Zietlow R, Lane EL, Dunnett SB, Rosser AE.
    Brain Repair Group, School of Biosciences, Cardiff University, Cardiff, CF10 3US, UK. zietlowr@cf.ac.uk

    2) Sistema di induzione delle cellule della linea neurale e muscolare da cellule stromali derivati dal midollo osseo; una nuova strategia per la ricostruzione tissutale in malattie degenerative
    Histol Histopathol. 2009 May;24(5):631-42.

    Induction system of neural and muscle lineage cells from bone marrow stromal cells; a new strategy for tissue reconstruction in degenerative diseases

    Kitada M, Dezawa M.
    Department of Stem Cell Biology and Histology, Tohoku University Graduate School of Medicine, Sendai, Miyagi, Japan.

    3) Avanzamento nel riparare i danni spinali mediante il trapianto di cellule staminali mesenchimali midollari
    Zhongguo Xiu Fu Chong Jian Wai Ke Za Zhi. 2007 May;21(5):507-11.
    Chen S, Lin J.

    [Advances in repair of spinal cord injury by transplantation of marrow mesenchymal stem cells]

    Division of Human Anatomy and Histology-Embryology, Fujian Medical University, Fuzhou Fujian, 350004, P. R. China. chensq6677@sina.com.cn

    4) Caratteristiche delle cellule del midollo osseo in pazienti con trauma spinale sotto condizioni di innervazione ridotta
    Bull Exp Biol Med. 2006 Jan;141(1):117-20.

    Characteristics of bone marrow cells under conditions of impaired innervation in patients with spinal trauma.

    Chernykh ER, Shevela EY, Leplina OY, Tikhonova MA, Ostanin AA, Kulagin AD, Pronkina NV, Muradov ZhM, Stupak VV, Kozlov VA.
    Institute of Clinical Immunology, Siberian Division of Russian Academy of Medical Sciences. ct_lab@mail.ru

    5) Biologia ed applicazioni cliniche di cellule staminali mesenchimali
    Birth Defects Res C Embryo Today. 2003 Aug;69(3):250-6.

    Biology and clinical applications of mesenchymal stem cells.

    Barry FP.
    Osiris Therapeutics Inc., 2001 Aliceanna St., Baltimore, MD 21231, USA. fbarry@osiristx.com

    6) Cellule staminali mesenchimali da caordone ombelicale e trattamento dei danni spinali
    Chin Med J (Engl). 2009 Jan 20;122(2):225-31.

    Human umbilical cord mesenchymal stem cells and the treatment of spinal cord injury.

    Cao FJ, Feng SQ.Department of Orthopaedics, General Hospital of Tianjin Medical University, Tianjin 300052, China.

    7) Protocollo combinato di terapia cellulare per danni spinali cronici. Report sul recupero elettrico e funzionale su due pazienti
    Cytotherapy. 2006;8(3):202-9

    Combined protocol of cell therapy for chronic spinal cord injury. Report on the electrical and functional recovery of two patients.

    Moviglia GA, Fernandez Viña R, Brizuela JA, Saslavsky J, Vrsalovic F, Varela G, Bastos F, Farina P, Etchegaray G, Barbieri M, Martinez G, Picasso F, Schmidt Y, Brizuela P, Gaeta CA, Costanzo H, Moviglia Brandolino MT, Merino S, Pes ME, Veloso MJ, Rugilo C, Tamer I, Shuster GS.
    Instituto Regina Mater, Paraguay 2452, Buenos Aires, 1121 ABL, Argentina. gmoviglia@reginamater.com

    8) Terapia cellulare per traumi spinali con cellule mononucleate derivate da midollo osseo: uno studio di sicurezza ed efficacia clinica in fase I/II
    Exp Clin Transplant. 2009 Dec;7(4):241-8.

    Autologous bone marrow derived mononuclear cell therapy for spinal cord injury: A phase I/II clinical safety and primary efficacy data.

    Kumar AA, Kumar SR, Narayanan R, Arul K, Baskaran M.
    Department of Stem Cells, Lifeline Institute of Regenerative Medicine, Rajiv Gandhi Salai, Perungudi, Chennai.

    9) Trapianto di midollo osseo autologo in pazienti con trauma spinali subacute e croniche
    Cell Transplant. 2006;15(8-9):675-87.

    Autologous bone marrow transplantation in patients with subacute and chronic spinal cord injury.
    Syková E, Homola A, Mazanec R, Lachmann H, Konrádová SL, Kobylka P, Pádr R, Neuwirth J, Komrska V, Vávra V, Stulík J, Bojar M.

    Center for Cell Therapy and Tissue Repair, Charles University, Prague, Czech Republic. sykova@biomed.cas.cz

    10) La somministrazione intravenosa di cellule staminali mesenchimali derivate da midollo osseo a seguito di trauma spinale contusivo migliora la ripresa funzionale
    Brain Res. 2010 May 11. [Epub ahead of print]

    Intravenous administration of mesenchymal stem cells derived from bone marrow after contusive spinal cord injury improves functional outcome.

    Osaka M, Honmou O, Murakami T, Nonaka T, Houkin K, Hamada H, Kocsis JD.
    Department of Neurosurgery, Sapporo Medical University School of Medicine, Sapporo, Hokkaido, Japan.

  • cinvienrose
    Possibile problema neurologico dovuta a dolori toracici e gonfiore arti
    Iniziata da cinvienrose Sabato, 28 Febbraio 2015 1 Risposta

    Dalla sua descrizione non emerge il sospetto che alla base dei suoi sintomi ci possa essere un problema neurologico, ma per poterlo escludere con certezza assoluta sarebbe necessario effettuare una visita

  • squalo
    forte tremarella alle gambe
    Iniziata da squalo Martedì, 17 Febbraio 2015 1 Risposta

    La sintomatologia che presenta potrebbe essere dovuta ad un'alterazione degli elettroliti. Pertanto le consiglio di effettuare il dosaggio nel sangue di sodio, potassio, cloro, magnesio e calcio.

  • Antonio Cinà
    Paraparesi spastica arti inferiori
    Iniziata da Antonio Cinà Lunedì, 09 Febbraio 2015 2 risposte

    Grazie Professore, mi sto già muovendo per fare quest'analisi, vorrei mandarle la mia documentazione, mi faccia sapere se è disposto a dargli un occhiata, cordiali saluti.

  • erika.
    nitromemantina alzheimer
    Iniziata da erika. Giovedì, 12 Febbraio 2015 1 Risposta

    Purtroppo prima che si dimostri che un nuovo farmaco è effettivamente utile e quindi possa essere messo in vendita passano alcuni anni.

  • Tab4
    Assunzione Nicetile 500mg
    Iniziata da Tab4 Mercoledì, 10 Dicembre 2014 1 Risposta

    Premesso che generalmente viene somministrato a cicli di 1-2 mesi intervallati da un periodo di sospensione, in questo sito non possiamo dare indicazioni terapeutiche relative al singolo paziente perchè sarebbe necessario visitarlo. Se non lo ha fatto la cosa migliore è chiedere allo specialista che Le ha prescritto il farmaco come regolarsi per il futuro.

  • sashas
    E' possibile avere esami sangue-urine perfetti se c'è un principio di Alzheimer?
    Iniziata da sashas Mercoledì, 08 Ottobre 2014 2 risposte

    Anche se ci fosse un principio di Alzheimer o un problema cerebrale di tipo vascolare i comuni esami del sangue potrebbero benissimo risultare nella norma. Il consiglio è di effettuare (perchè spesso non sono compresi negli esami del sangue di base) anche il dosaggio degli elettroliti (sodio, potassio, cloro, magnesio e calcio), della vitamina B12 e dell'acido folico. Talvolta carenze di questi fattori possono provocare un lieve declino cognitivo che si può cercare di migliorare e che comunque si può fermare reintegrandoli.

  • joe83
    Rotture capillari dell'occhio
    Iniziata da joe83 Venerdì, 10 Ottobre 2014 1 Risposta

    EMORRAGIA SOTTOCONGIUNTIVALE OD IPOSFAGMA:
    l'emorragia sottocongiuntivale o iposfagma se non è accompagnata da una piccola ferita congiuntivale è dovuta solamente ad una rottura di un capillare.
    L'iposfagma dura vcirca 7-14 giorni e non ha di solito grossa rilevanza clinica a scapito di un'immagine che a volte è imponente!
    Io di solito dò per tutto il periodo della sua durata un colirio a base di eparina.

    E' una condizione estremamente frequente spesso causata da un trauma anche lieve della congiuntiva ma anche ipertensione arteriosa, un colpo di tosse, uno sforzo come sollevare un peso, l'età peggiora il tutto come anche il diabete ed ogni malattia emorragica. Il sanguinamento di piccoli vasi della congiuntiva avviene al di sotto della congiuntiva spesso spontanea o dopo un colpo di tosse. Determina una innocua colorazione rossa che ricopre la sclera e che allarma il paziente. Anche senza trattamento il sangue si riassorbe in circa una settimana.
    Talvolta si consiglia di sospendere una eventuale terapia con aspirina o anticoagulanti, si misura la pressione arteriosa per escludere uno stato ipertensivo, alcuni prescrivono vitamina C per bocca,conviene come sta facendo comunque usare un collirio a base di eparina per tutto il tempo di durata dell'iposfafma(1-2 settimane)
    A volte è correlabile,se recidivante,a problemi della coagulazione ematica.Si faccia prescrivere un emocromo completo con formula,piastrine,tempo di emorragia etc.etc.,ed anche una funzionalità epatica!

  • sashas
    Sintomi di probabile Alzheimer?
    Iniziata da sashas Mercoledì, 01 Ottobre 2014 1 Risposta

    Assolutamente ne parli con il medico di famiglia.La rapidità è fondamentale per intervenire in maniera efficace sulla malattia, dal momento che l'Alzheimer impiega molto tempo a svilupparsi, ma lo fa in maniera silente, senza manifestare sintomi. Quando lo fa è già troppo tardi e il declino cognitivo è inarrestabile.
    Per contrastare l’Alzheimer il più possibile e gli effetti dell’invecchiamento cerebrale si può farlo in vari modi, ad esempio tornando a studiare, svolgendo un'attività fisica regolare, imparando ad utilizzare il computer, ma soprattutto cercando di fare tutte quelle cose che ci piacciono di più, un aspetto che garantisce il mantenimento di una motivazione adeguata.
    In più ci sono cure sperimentale che può trovare su
    www.italiasalute.it/… di Alzheimer

    oppure domandi a all'Ospedale MultiMedica di Castellanza il prof Massimo Franceschi.
    L’Unità Funzionale di Neurologia dell'Ospedale MultiMedica è uno dei soli quattro centri selezionati in Italia per il primo studio al mondo che si prefigge di identificare una reale prevenzione della malattia di Alzheimer e non un semplice trattamento sintomatico.

  • otto04
    Parkinson, proprietà della cannella
    Iniziata da otto04 Venerdì, 08 Agosto 2014 1 Risposta

    Per quanto riguarda la cannella i dati ad oggi disponibili sono stati ottenuti con la sperimentazione su animali, quindi è ancora presto per poter definire le modalità di assunzione nell'uomo. Un cerotto che rilascia un farmaco dopaminoagonista, la Rotigotina, e' già in commercio dal 2007 col nome di NEUPRO. Un cerotto in grado di rilasciare levodopa è in studio e potrebbe essere commercializzato nel 2015.

  • papaciarli
    Parkinson e favismo.
    Iniziata da papaciarli Giovedì, 17 Luglio 2014 2 risposte

    grazie per la risposta

  • Orionlight
    Fitte sparse in testa
    Iniziata da Orionlight Martedì, 10 Giugno 2014 1 Risposta

    Puoi effettuare una RM con particolare studio dell'angolo ponto-cerebellare. Se aanche questo esame risulta negativo ( assenza di elementi irritativi del nervo acustico, che potrebbero determinare gli acufeni) allora è probabile che i sintomi che avverti presentino una forte componente psicologica e quindi sarà importante cercare di ridurre l'ansia.

  • jada
    Nitro-Memantina é gia in vendita ?
    Iniziata da jada Venerdì, 30 Agosto 2013 3 risposte

    La nitro-memanina è un farmaco che si trova ancora nella fase sperimentale per cui non è ancora approvato per l'uso clinico e quindi non può ancora essere messo in commercio. Generalmente quando un farmaco si trova in questa fase di studio non ci voglio meno di due anni per venga immesso in commercio.

  • Robbie21
    Dolore occhio sinistro
    Iniziata da Robbie21 Martedì, 21 Gennaio 2014 0 risposte
  • Nicosia Tommaso Piero
    Distonia cervicale
    Iniziata da Nicosia Tommaso Piero Martedì, 20 Maggio 2014 1 Risposta

    Esistono altri trattamenti oltre quelli che ha indicato, che da soli o in combinazione (dipende dal singolo paziente) possono migliorare la situazione (ad esempio di versi farmaci o la stimolazione elettrica). Se mi fa sapere in che città vive posso consigliarle il centro più indicato per lei.

  • fede
    Settimana gratuita della salute mentale 2014
    Iniziata da fede Mercoledì, 21 Maggio 2014 2 risposte

    Gentile Fede, forse si riferisce al MIp?
    Psycommunity, la comunità online degli psicologi italiani, è lieta di presentare la 7ª edizione del MIP, Maggio di Informazione Psicologica,
    la campagna nazionale di prevenzione psicologica.

    Gli psicologi MIP tornano per promuovere il benessere psicologico, perché “non c’è salute senza salute mentale”!

    1.000 psicologi e psicoterapeuti, in 66 province e numerosissimi comuni, offriranno:
    1 colloquio gratuito a chiunque ne farà richiesta
    1000 appuntamenti aperti al pubblico nei quali si affronteranno i più varii argomenti della nostra vita quotidiana, indagati attraverso la lente della psicologia.
    Prenotati sul sito: www.psicologimip.it e condividi con i tuoi amici sui Social!
    Salute mentale: cos’è e perché fare prevenzione?

    La salute mentale è una condizione di benessere globale grazie alla quale ogni persona realizza appieno le proprie potenzialità,
    affronta le normali difficoltà della vita, è in grado di lavorare in maniera produttiva e con profitto e di fornire un contributo positivo alla comunità nella quale vive.
    Forse non è il caso di accontentarsi di soppravivere. Si potrebbe tentare di vivere... meglio! 

    Dalle passeggiate con lo psicologo a Parma, alle pillole di psicologia a Napoli, alla traduzione nella lingua dei segni,
    quest’anno la campagna nazionale di prevenzione psicologica, organizzata da Psycommunity, il MIP,
    Maggio di Informazione Psicologica, www.psicologimip.it, offre mille e più spunti per avvalersi dell’aiuto di uno psicologo, durante tutto l’arco della nostra vita.
    In Italia, il ricorso allo psicologo stenta ancora a decollare, ma con l’aiuto dello psicologo i problemi difficili diventano semplici da affrontare.
    Il lavoro con uno psicologo o con uno psicoterapeuta trasforma in positivo la percezione che abbiamo di noi, degli altri e della vita.
    Perciò, perché sopravvivere, se possiamo imparare a vivere meglio? Impariamo a gestire le nostre emozioni, a scegliere relazioni di coppia
    soddisfacenti e a organizzare la nostra vita professionale in funzione delle nostre aspettative.

    Il MIP, www.psicologimip.it, offre a tutti, a Maggio e ogni anno, la possibilità di accedere alla prevenzione psicologica gratuitamente.
    Gli psicologi del MIP, Maggio di Informazione Psicologica, s’impegnano dal 2008 per consentire a tutti di avere accesso alla prevenzione per tutelare il proprio benessere psichico, perché “non c’è salute senza salute mentale”! E per questo ogni anno mettono gratuitamente le proprie competenze a disposizione della comunità e di chi vuole tutelare il proprio benessere.

  • ombretta
    neurologia - cefalea cronica
    Iniziata da ombretta Martedì, 20 Maggio 2014 1 Risposta

    Spesso la cronicizzazione di una cefalea è dovuta all'usao proprio di quei farmaci che dovrebbero curarla, tanto che si è da non molto dimostrata l'esistenza di una "cefalea cronica da abuso di farmaci". Se nel suo caso si confermasse questa situazione c'è la possibilità di porre rimedio. Esperti nel campo delle cefalee croniche sono il Prof. Giuseppe Nappi e la dott.ssa Cristina Tassorelli, responsabili del Pavia Headache Science Center presso l'Istituto Mondino di Pavia.

  • Monsieur Holy
    Tensioni e fascicolazioni.
    Iniziata da Monsieur Holy Mercoledì, 07 Maggio 2014 1 Risposta

    Le fascicolazioni possono essere dovute a numerose cause, tra queste anche alterazioni elettrolitiche, come la riduzione del potassio emetico dovuta a sudorazione da sforzo, da ansia, caldo o da altre cause (questo potrebbe spigare perchè aumentano dopo che gioca a tennis). Il Besta è un ottimo centro e sapranno risolvere il suo problema. In ogni caso, per quanto dettto prima, sarebbe utile, prima di andare, fare i seguenti dosaggi ematici:
    Sodio
    Potassio
    Magnesio
    Curva glicemica
    Curva insulinemica
    emocromo

  • Valentina Blunda
    Cerotto rilascio dopamina Parkinson
    Iniziata da Valentina Blunda Domenica, 04 Maggio 2014 1 Risposta

    Si tratta di un dispositivo che incorpora un sensore elettrochimico di incredibile precisione in grado di riconoscere nei liquidi corporei la concentrazione di dopamina, il neurotrasmettitore la cui carenza è alla base della malattia di Parkinson. Quindi è in grado di fornire in tempo reale informazioni per regolare l'assunzione di Levodopa da parte del paziente. Non è ancora in grado di rilasciare autonomamente la sostanza. Attualmente è in fase sperimentale, quindi non ancora è possibile prevedere i tempi di commercializzazione.

  • sole
    Sperimentazione Alzheimer
    Iniziata da sole Venerdì, 18 Aprile 2014 1 Risposta

    Per sapere quali farmaci hanno superato le sperimentazioni e quidi sono prossimi ad entrare nell'uso corrente può essere utile consultare anche il sito dell'European Medicines Agency (www.ema.europa.eu) e quello dell'Agenzia Italiana del Farmaco (www.agenziafarmaco.gov.it)

  • mifa
    sclerosi multipla
    Iniziata da mifa Martedì, 11 Marzo 2014 1 Risposta

    Sono diversi i farmaci che si stanno affermando come utilli per una terapia orale della sclerosi multipla. Un esperto in questo campo è il Prof. Giovanni Luigi Mancardi, Direttore della Clinica neurologica II dell'Università di Genova,
    email: glmancardi@neurologia.unige.it
    tel. 010-3537050

  • Lusy
    encefalopatia Hashimoto
    Iniziata da Lusy Lunedì, 10 Marzo 2014 1 Risposta

    Il Prof. Bruno Bonetti, neurologo dell'Università di Verona, studia l'encefalopatia di Hashimoto e quindi potrebbe aiutarla a confermare la diagnosi. I suoi recapiti sono:
    TELEFONO +39 0458124694
    FAX +39 0458027492
    E-MAIL: bruno.bonetti@univr.it

  • Ziaaa
    Richiesta di supporto/indicazioni
    Iniziata da Ziaaa Giovedì, 06 Marzo 2014 0 risposte
  • Raykk
    Rinoliquorrea
    Iniziata da Raykk Venerdì, 14 Febbraio 2014 1 Risposta

    Il liquor è un liquido chiaro, incolore, limpido, definito "come acqua di fonte". In ogni caso, se ancora presenta il problema che descrive, può eseguire una TAC del cranio con studio della base cranica.

  • sheshy88
    Sistema Nervoso Periferico
    Iniziata da sheshy88 Venerdì, 28 Febbraio 2014 1 Risposta

    Se l'EMG degli arti inferiori è negativa è probabile che la causa dei suoi fastidi non sia legata ai problemi della colonna vertebrale. Il consiglio è di eseguire, se non l'ha fatta, una risonanza Magnetica dell'encefalo senza e con mezzo di contrasto.

  • cri
    chiedo aiuto
    Iniziata da cri Lunedì, 24 Febbraio 2014 1 Risposta

    Credo che la sua malattia sia la paraplegia (non la displasia) spastica ereditaria di tipo 7. Ad oggi non esiste una cura specifica ma esistono diversi farmaci che possono agire sui sintomi, come la rigidità muscolare, che vanno integrati con opportuni trattamenti fisioterapici.

  • nancy
    colvulcione epilectica
    Iniziata da nancy Mercoledì, 26 Febbraio 2014 1 Risposta

    Alcune forme di epilessia sono difficili da curare e richiedono di assiciare più farmaci insieme, ma nella maggior parte dei casi si riesce a controllare le crisi epilettiche. In che parte di Italia vivi?

  • mora
    Rimosso
    Iniziata da mora Giovedì, 13 Febbraio 2014 2 risposte

    Rimosso

  • Max88
    Visita neurologica ma ora sono preoccupato
    Iniziata da Max88 Venerdì, 31 Gennaio 2014 1 Risposta

    Non si tratta di uno spillo, ma di un particolare ago con la punta smussa appositamente studiato per la visita neurologica, che pur dando la sensazione di puntura non determina nessuna lesione alla cute e quindi non trasmette malattie e no danneggia eventuali nei.

  • angelo55
    botulino
    Iniziata da angelo55 Giovedì, 30 Gennaio 2014 1 Risposta

    La tossina botulinica di tipo A è stata autorizzata anche in Italia per il trattamento dei pazienti che soffrono di emicrania cronica (cioè mal di testa per almeno o più di 15 giorni al mese, di cui almeno 8 giorni con emicrania) e che hanno mostrato una risposta insufficiente o che sono intolleranti ai farmaci che vengono comunemente usati per la profilassi dell'emicrania.

  • MarioRossi
    pulsazione cervello
    Iniziata da MarioRossi Domenica, 19 Gennaio 2014 1 Risposta

    L'unico aspetto di cui deve tenere conto è quello di verificare se quanto sente non è dovuto ad un aumento della pressione sanguigna. In altre parole dovrebbe misurare la sua pressione arteriosa quando sente queste pulsazioni: se la pressione è normale non deve preoccuparsi, mentre se elevata deve segnalarlo al suo medico per valutare se iniziare una terapia antipertensiva.

  • Panna
    sclerosi multipla
    Iniziata da Panna Giovedì, 16 Gennaio 2014 1 Risposta

    Non esistono esami del sangue che da soli possono fare diagnosi di sclerosi multipla. Il MS PEPKIT sembra utile a seguire il decorso della sclerosi multipla una volta che è stata diagnosticata. Mi risulta che sia ancora utilizzato a livello di ricerca, comunque per avere maggiori informazioni e sapere come eventualmente fare il test può provare a contattare il Prof. Francesco Lolli, uno degli studiosi che lo hanno messo a punto presso:

    Dipartimento di Scienze Biomediche, Sperimentali e Cliniche Mario Serio
    Largo Brambilla, 3
    50134 FIRENZE
    Telefono 055 4271404
    Fax 055 5609341
    Email francesco.lolli@unifi.it

  • Idatrento86
    paura sintomi di sm
    Iniziata da Idatrento86 Sabato, 28 Dicembre 2013 2 risposte

    Carissima Ida , innanzitutto , se vuoi , dimmi se il tuo nome è IDA , se sei di TRENTO , e che indirizzo
    e-mail , personale , hai .

    Il tutto è dovuto alla mia voglia di seguirti personalmente , come Medico .

    Vorrei sapere , adesso , se hai fatto la RMN che t' avevo consigliato e , se l' hai fatta perché non mi
    invii il relativo referto ? ?

    con ogni mia simpatia


    dr. Paolo Di Lorenzo

    pdilo2010@hotmail.it

  • Safhy
    A quale specialista rivolgermi?qualcuno ha avuto situazioni simili?
    Iniziata da Safhy Martedì, 14 Gennaio 2014 2 risposte

    La ringrazio per avermi nuovamente risposto,ma i dubbi sul fatto che non dipenda tutto dalla psiche sono un paio..
    Purtroppo in famiglia abbiamo familiarità ai tumori..(mia mamma melanoma maligno al naso,mio padre morto di cancro ai polmoni,mia zia materna e mia nonna paterna anche..ed ora anche mio zio trova a combatterlo..)volevo sapere se secondo il suo parere,visto che la Rm l'ho fatta circa 8 mesi fa non fosse il caso di rifarla ma con il contrasto.Secondo la sua esperieza cè nache solo una vaga possibilità che si tratti di qualcosa del genere o meglio,può essere che in alquini casi possa non vedersi se non con il contrasto?da quando ho iniziato a star male,ho un nervo che sporge di più all'altezza della clavicola di destra,e molti dei miei fastidi sono proprio da questa parte.Avevo pensato che potesse essere qualcosa legata ai nervi..più in particolare al "nervo vago".In questo periodo ho iniziato a vedere una psicologa,la quale mi ha detto che comunque una componente di ansia o stress c'è per forza di cose,ma anche lei era d'accordo con il fatto che da tutti gli accertamente che ho fatto,è sempre uscito qualcosa (pur se non eccessivamente rilevante);ossia quando sentivo un fastidio ed indagavo,qualcosa usciva sempre infatti non mi definirebbe un'ipocondriaca.Ora non vorrei lasciar prendere tutto e dedicarmi solo alla psicologia,visto che anche la dottoressa sembrava incitarmi comunque a fare altri accertamenti,uniti a un percorso nel quale mi seguirà.
    Ho letto dello "schwannoma"..molti sintomi che comporta,sono i problemi che mi ritrovo ad avere..Vorrei solo escludere che la causa dei miei disturbi possa essere legata a questa tipologia di malattie..Grazie ancora anticipatamente per la sua opinione professionale.

  • Safhy
    Un forte stress causato da un lungo periodo di malattia,ha legami con la serotonina?
    Iniziata da Safhy Martedì, 19 Novembre 2013 4 risposte

    SINTOMI: (ragazza di 25 anni,sempre scoppiata di salute!)

    -Emicrania (cefalea persistente dall inizio delle vertigini).
    -Sensazione di pressione(specialmente nella tempia destra da 4gg circa,e una volta a quella sinistra).
    -Nistagmo (iniziale,'passato).
    -Episodi di respirare un odore acido,tipo di acetone,quasi solo dalla narice destra.(negli ultimi mesi capita più raramente).
    -Orecchio umido all'interno e a volte dolorante nella parte dietro la testa.(ultimamente ho notato questa cosa accentuata,pur avendo avuto un paio di epispdi mesi fa)
    -Fastidio alla parte destra della gola (persistente,dall'inizio della mononucleosi).Senzasione di un corpo estraneo in gola.
    -Linfonodi e Tonsille ipertrofiche,rimaste gonfie dalla mononucleosi.
    -Senzasione di pesantezza nel respirare a volte all'altezza dello stomaco,altre dallo sterno(come se avessi una tosse da catarro tipica dell'influenza).
    -Tachicardia forte (tipo da un grande sforzo) all'improvviso durante la giornata(specialmente a riposo) ogni 3gg circa.
    -A volte male intramuscolare nella parte sinistra delle costole.
    -Pancia gonfia che si indurisce,come se avessi molta aria o come se,andando in bagno,non riuscissi mai a svuotarmi del tutto.Brontolio e scricchiolii dell'intestino.
    -Episodi di diarrea da circa 5 mesi(solo una volta al giorno).Ora sono diminuiti,ma ogni volta che vado in bagno (ogni 3 giorni,come mio solito visto che son stitica)è liquida e mi è capitato un paio di volte che avesse un aspetto granuloso (come se il cibo non fosse stato smantellato bene).
    -Sopra la vescica ho il gonfiore.(pensavo fosse dovuto di riflesso dell'appendicite,ma dopo l infiammazione delle escherichia coli,curata con augumentin,mi sento ancora più o meno gli stessi sintomi).
    -A volte avverto del fastidio o pizzicorio alle dita o braccia,come una punturina.
    -Nell' entrare in un posto chiuso da uno all'aperto e viceversa,(più che altro da uno all'aperto entrando in uno chiuso),mi si presentano le vertigini;se non immediatamente dopo un po che rimango all'interno.(ex:anche nei grossi centri commerciali).---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
    Purtroppo son partita con dei fastidi alla gola (imputizzati alla mononucleosi),ma da li ho iniziato a da vere tutta questa serie di sintomi che mi stanno rendendo la vita a dir poco impossibile..I primi di aprile è comparso il primo episodio di vertigini fortissime (tanto da non riuscire a star in piedi da sola,e che continuavano a durare anche mentre mi sdraiavo;come se fossi sempre ubriachissima e su una barca).Pensavano fosse labirintite,così rassicurata dalla diagnosi ho riniziato a lavorare e far sport,ma con il passar dei mesi la cosa non migliorava.Un giorno feci una visita dall'otorino che mi escluse il fatto che avevvi mai avuto la labirintite (esame audiometrico perfetto,sangue perfetto).
    Nei primi giorni mi fecero una tac e una RM (senza liquido di contrasto) dal quale non uscii nulla.
    I primi di gennaio mi hanno estratto chirurgicamente il dente del giudizio e il molare vicino.
    Vorrei avere delle risposte per cercare di avvicinarmi alla risoluzione dei miei problemi che mi impediscono di vivere una vita normale come quella che avevo prima..
    1)Può essere che anche se ci fosse stato qualcosa alla testa,si possa non esser visto perchè seriviva il liquido di contrasto?
    2)Può essere a carico di qualche nervo la causa scatenante di questa sintomatoligia così varia?
    3)Che esami potrei fare oltre alla RM con contrasto per vedere eventuali altri problemi?
    4)Quali problemi relaviti al fisico possono essere legati a tali disturbi?
    5)C' è uno specialista a cui potrei rivolgermi principalmente per vedere di fare esami e visite per risalire alle cause?
    Premetto che ho fatto un incontro con una psicologa,che dopo ore e ore,mi ha suggerito di fare altri accertamente perchè secondo lei ho un carattere forte.La devo rivedere domani,e vorrei poter discuterne.

  • Idatrento86
    dolore testa
    Iniziata da Idatrento86 Giovedì, 12 Dicembre 2013 1 Risposta

    I sintomi che descrive sono effettivamente compatibili con una cervicalgia. Per chiarire meglio la situazione dovrebbe fare una risonanza magnetica del rachide cervicale ed una visita neurologica.

  • LB
    mal di testa unilaterale mattutino
    Iniziata da LB Martedì, 26 Novembre 2013 1 Risposta

    Non deve preoccuparsi, nulla fa pensare che alla base di questa cefalea ci siano cause gravi. Il consiglio è di fare una visita neurologica, ma solo per chiarire di che tipo di cefalea si tratta (emicrania, cefalea muscolo-tensiva, nevralgia del trigemino ecc.) e quindi risolvere il problema che sicuramente è molto fastidioso.

  • festa
    PSP (paralisi sopranucleare progressiva)
    Iniziata da festa Domenica, 17 Novembre 2013 1 Risposta

    La PSP non è una malattia del motoneurone, ma può essere considerata una malattia correlata allle sindromi parkinsoniane. Le possono essere utili articoli solo in italiano o anche in inglese?

  • dottoralbani
    esiti di ictus cerebrale
    Iniziata da dottoralbani Mercoledì, 13 Novembre 2013 1 Risposta

    Deve controllare da una parte lo stato neurologico effettuando una risonanza magnetica dell'encefalo e dall'altra deve effettuare una valutazione cardiologica per stabilire se nel frattempo non siano intervenuti dei fattori cardiovascolari (ad esempio pressione troppo alta o troppo bassa, frequenza cardiaca troppo rallentata od accellerata) che che non consentono una corretta ossigenazione cerebrale.

  • azzurro
    esito malacico
    Iniziata da azzurro Giovedì, 24 Ottobre 2013 1 Risposta

    Si tratta del risultato di un episodio di ischemia, cioè di mancato apporto di sangue per presumibile "chiusura" dell'arteria che porta sangue a quella regione del cervelletto. E' necessario, se non li ha fatti, eseguire una serie di accertamenti per cercare di capire cosa ha determinato l'ischemia. Perchè ha fatto la TAC cranio? Che sintomi aveva?

  • agatina
    epilessia dintoina
    Iniziata da agatina Giovedì, 24 Ottobre 2013 1 Risposta

    Come tutti i farmaci può dare effetti collaterali, ma non mi risulta che possa portare ad arresto cardiaco (questo rischio potrebbe esserci solo quando iniettata endovena).
    In alcuni pazienti, trattamenti prolungati con fenitoina sodica possono determinare tumefazione gengivale: questo fenomeno può essere evitato o ridotto notevolmente di entità con una accurata pulizia della bocca e dei denti (ripetuta più volte al giorno) associata a delicati massaggi gengivali e ad alimentazione equilibrata con sufficiente apporto calorico e vitaminico. È consigliabile l’uso quotidiano di succo di limone o di altro agrume.

  • Idatrento86
    dolore alla testa con bruciore
    Iniziata da Idatrento86 Domenica, 20 Ottobre 2013 1 Risposta

    Per prima cosa, come già consigliato, devi eseguire un risonanza magnetica della colonna cervicale, in quanto (anche in base al referto dell'Rx cervicale effettua) potrebbe esserci un problema di ernia discale che ti procura questi fastidi alla testa.

  • Serrina
    ALZHEIMER
    Iniziata da Serrina Venerdì, 18 Ottobre 2013 1 Risposta

    Le cause di demenza sono varie: la più frequente è la malattia di Alzheimer, ma frequente è anche la forma su base vascolare. Esiste anche una cosiddetta pseudodemenza, in cui una grave depressione simula di fatto una demenza. Non sempre è facile individuare subito la causa della demenza ed è importante rivolgersi ad un centro specializzato,che sulla base del decorso può effettuare gli opportuni approfondimenti (come mi sembra che stiano facendo; quale centro sta seguendo sua suocera?). "Fulminante" è un modo di dire per indicare il fatto che, indubbiamente, il peggioramento presentato da sua suocera è più rapido di quello che si osserva mediamente nella malattia di Alzheimer, quindi bisogna anche escludere che nel frattempo non siano subentrati problemi nuovi. L'exelon può avere degli effetti collaterali, come nausea, vomito o allucinazioni, ma non determina peggioramento delle capacità cognitive, anzi dovrebbe rallentare questo peggioramento o al massimo risultare non efficace, come sembra per sua suocera. In ogni caso potrebbe essere opportuno rivalutare la terapia.

  • Idatrento86
    dolore destro meta testa
    Iniziata da Idatrento86 Venerdì, 18 Ottobre 2013 1 Risposta

    E' molto probabile che sia questa la causa del suo mal di testa. Sarebbe utile approfondire eseguendo una Risonanza Magnetica della colonna cervicale.

  • lucia
    problema di deambulazione
    Iniziata da lucia Mercoledì, 16 Ottobre 2013 2 risposte

    ringrazio lucia

  • PAOLAG
    DOSE SERPLUS A UN BAMBINO DI 4 ANNI
    Iniziata da PAOLAG Domenica, 13 Ottobre 2013 1 Risposta

    Le consiglio di rivolgere la domanda non a questo gruppo ma a quello "neurologia-neurochimica".

  • Florina
    parkinson
    Iniziata da Florina Martedì, 15 Ottobre 2013 1 Risposta

    I centri di eccellenza per la cura del Parkinson in Italia sono diversi. Se mi dice dove abita posso indicarle quelli più vicini.

  • lucia
    problema di deambulazione
    Iniziata da lucia Martedì, 08 Ottobre 2013 0 risposte
  • Idatrento86
    cervicale
    Iniziata da Idatrento86 Venerdì, 11 Ottobre 2013 1 Risposta

    Potrebbe esserci un problema di ernia discale. Il sempllice esame Rx non riesce a valutare questa evenienza, pertanto sarebbe opportuno eseguire una Risonanza Magnetica del rachide cervicale.

  • bryonia
    informazione
    Iniziata da bryonia Giovedì, 10 Ottobre 2013 1 Risposta

    Il Fuoco di sant'Antonio o herpes zoster è una malattia dovuta alla riattivazione del virus della varicella-zoster, che si annida nei gangli nervosi dorsali, dopo che un individuo contrae la varicella. Il virus infatti è lo stesso di questa infezione, che interessa la maggior parte dei bambini in età scolare (la prevalenza è uniforme in tutta Europa: entro l’età di 10 anni oltre il 95% dei bambini ha contratto la varicella; quando però il contagio avviene in età adulta o nelle donne in gravidanza può avere conseguenze molto gravi).
    All’interno del ganglio nervoso sensitivo il virus rimane in fase quiescente perché tenuto a bada dalle cellule del sistema immunitario. Una riduzione delle difese immunitarie, anche solo legata ai processi di invecchiamento, il virus si può riattivare, dando luogo allo zoster.Ma la complicanza più frequente dello zoster, quella che caratterizza la malattia da cui il nome popolare (‘fuoco di sant’Antonio’) è la nevralgia post-erpetica (NPH) che colpisce oltre il 90% dei pazienti. Il dolore della NPH può assumere caratteristiche e intensità diverse. Alcuni lo descrivono come un’improvvisa scarica elettrica, altri come un dolore urente continuo, altri come un formicolio fastidiosissimo, altri ancora come un’ipersensibilità al tatto che impedisce di indossare indumenti o di sentire le lenzuola sulla pelle. Per quanto riguarda la terapia la novità di cui le hanno parlato si riferisce qal fatto che in Italia sarà presto disponibile un vaccino contro l'herpes -zoster. Il problema è che il vaccino è efficace, almeno in parte, nel prevenire che si manifesti il fuoco di sant'Antonio, ma se già una persona ne soffre non è utile.

  • Idatrento86
    vene accavalate scatola cranica
    Iniziata da Idatrento86 Martedì, 08 Ottobre 2013 1 Risposta

    Purtroppo la definizione "vene accavallate nella scatola cranica" non chiarisce esattamente il suo problema. Bisognerebbe, se non vedere la risonanza magnetica, almeno leggerne il referto. Mi dispiace ma le informazioni sono troppo generiche per poter formulare un giudizio.

  • Maabs17
    Contrazioni involontarie al braccio destro
    Iniziata da Maabs17 Mercoledì, 02 Ottobre 2013 1 Risposta

    Da come le descrive sembrerebbe trattarsi di contrazioni muscolari definite fascicolazioni. Quando non ci sono altri sintomi o segni clini sono di tipo benigno e possono verificasi con una certa frequenza se si è affaticati, sottoposti a sforzo, a stress o ansiosi. Possono favorirne la manifestazione bassi livelli ematici di potassio o l'ipoglicemia o anche alcuni farmaci. Pertanto le consiglio di effettuare le analisi del sangue per controllare il dosaggio del potassio e la glicemia. Se il disturbo persiste potrebbe essere utile effettuare un'elettromiografia degli arti superiori.

  • Idatrento86
    dolore lato destro
    Iniziata da Idatrento86 Domenica, 22 Settembre 2013 3 risposte

    Per avere le idee più chiare sull'origine del suo problema le consiglio di fare un Rx dei seni paranasali e soprattutto di risolvere il problema del dente del giudizio. E' sicuramente un fattore di irritazione che favorisce, se non addirittura causa, la sua sintomatologia dolorosa.

  • grazia
    ictus
    Iniziata da grazia Domenica, 29 Settembre 2013 1 Risposta

    Anche dopo tre anni la fisioterapia può essere utile, anche solo per ridurre le contratture ed i dolori.

  • Idatrento86
    cervicale
    Iniziata da Idatrento86 Venerdì, 27 Settembre 2013 1 Risposta

    Nel caso di dolore da cervicale deve aspettare ancora qualche giorno per poter valutare l'effetto della terapia. Se il problema dovesse persistere le consiglio di effettuare una visita neurologica.

  • ManuGinobili
    Mal di testa (credo da stress) da un paio di settimane...
    Iniziata da ManuGinobili Venerdì, 20 Settembre 2013 4 risposte

    Lo spero vivamente Dott.Zelano, grazie mille.
    Già oggi non ho avuto mal di testa, se non qualche leggerissimo (quasi impercettibile) dopo scuola e un altro leggerissimo dopo aver studiato pomeriggio. Sto cercando di rilassarmi il più possibile, la sonnolenza già oggi pare un pò meglio.

  • burzum
    psicosi
    Iniziata da burzum Domenica, 22 Settembre 2013 1 Risposta

    Le droghe psichedeliche possono determinare stati psichici che sono analoghi ad alcuni sintomi delle psicosi, come ad esempio alterazione della coscienza, euforia, perdita di consapevolezza, impossibilità di concentrazione, difficoltà di eloquio o eloquio smodato, allucinazioni distorsione della consapevolezza del tempo, dello spazio e del sé. La differenza è che nel caso delle droghe sono momentanei in quanto legati all'assunzione della sostanza stupefacente ed alla sua durata di azione.

  • domenica
    epilessia
    Iniziata da domenica Mercoledì, 04 Settembre 2013 2 risposte

    Le crisi notturne o morfeiche sono caratteristiche di un’epilessia a decorso benigno che si sviluppa generalmente tra i 3 e i 13 anni di età, con punte massime fra 4 e 8 anni. Generalmente tali crisi scompaiono da sole anche senza farmaci antiepilettici verso i 15 anni. Mi auguro di averla almeno in parte tranquillizzata. Importante in ogni caso è farsi seguire da un centro di neuropsichiatria infantile, ma da quanto scrive mi sembra di capire che questo già avviene.

  • wil
    Oxcarbazepina e alcool
    Iniziata da wil Domenica, 01 Settembre 2013 1 Risposta

    Non risulta che il Tolep possa interferire con il tasso alcolemico. In ogni caso se si assume il Tolep sarebbe opportuno evitare o almeno ridurre il consumo di alcol soprattutto se si ha in programma di guidare perchè l'alcol potrebbe aumentare un possibile effetto sedativo del Tolep.

  • erika.
    malattia di alzheimer
    Iniziata da erika. Giovedì, 12 Settembre 2013 1 Risposta

    Attualmente le armi farmacologiche a nostra disposizione sono quelle che sua madre sta utilizzando. Diverse sperimentazioni sono in corso (alcune molto promettenti), ma al momento non si hanno ancora dati definitivi sulla loro reale efficacia. Sarà mio compito segnalare in questa sede le nuove terapie per cui si dimostrerà un'efficacia e che entreranno nell'uso clinico.

  • isolaverde
    disturbi neurologici a seguito di intossicazione
    Iniziata da isolaverde Domenica, 01 Settembre 2013 1 Risposta

    E' difficile che un'intossicazione possa dare una sintomatologia che riguarda solo una metà del cranio. Quello che deve stabilire è se soffre di emicrania oppure c'è una nevralgia del nervo trigemino. Per poter avere le idee più chiare è necessaria almeno una visita neurologica. Perchè sospetta di essere stato "volutamente" intossicato?

  • aurorina
    cisti di tarlov
    Iniziata da aurorina Venerdì, 09 Agosto 2013 1 Risposta

    Non è raro riscontrare delle cisti di Tarlov facendo una risonanza per altri motivi. Non sono collegate alla sindrome demielinizzante. Molto raramente danno dei sintomi, che possono essere di vario tipo come dolore, formicolii o perdita della sensibilità in una zona della cute ecc. La perdita di forza alla gamba sinistra è probabilmente legata alla sindrome demielinizzante ed una visita neurologica generalmente è sufficiente per poter dire con certezza se questo sintomo è dovuto all'una od all'altra patologia.

  • ultraraffy
    Effetto Ganzfeld rischi e danni per la salute?
    Iniziata da ultraraffy Mercoledì, 14 Agosto 2013 1 Risposta

    Gli esperimenti Ganzfeld (in tedesco significa "intero campo&quot sono una tecnica usata per testare le presunte capacità telepatiche di un soggetto. L'isolamento del soggetto dalle stimolazioni visive ed uditive per il breve periodo richiesto per eseguire gli esperimenti parapsicologici non dovrebbe comportare rischi.

  • Streusa
    LIEVE TRAUMA CRANICO
    Iniziata da Streusa Giovedì, 01 Agosto 2013 4 risposte

    Qualcuno mi risponda perfavore..

  • sole-1976
    herpes zoster
    Iniziata da sole-1976 Giovedì, 01 Agosto 2013 1 Risposta

    L'utilità di impiegare gli oppiacei nella nevralgia posterpetica è controverso. Generalmente si preferisce impiegare farmaci come il Lyrica o il Tegretol. Rrecentemente si è rivelato interessante il trattamento a base di un cerotto medicato al 5% di lidocaina, che, applicato direttamente sulla parte dolente, è in grado di fornire un buon sollievo sintomatico (potrebbe essere utile applicarlo a livello del collo). Le possibilità trapeutiche sono molte, il problema è trovare quella efficace nel singolo paziente. Petanto potrebbe essere utile rivolgersi ad un centro per la terapia del dolore.

  • 3str0
    Parestesie/disestesie
    Iniziata da 3str0 Martedì, 16 Luglio 2013 5 risposte

    Per il da farsi intendo dire l'evoluzione della cosa. Quando ha qualche nuova, mi faccia sapere.
    Distinti saluti.
    Dr.ssa Silvia M

  • Giuliano891
    Dire la verita o no su qualsiasi cosa dica un malato di alzaimer
    Iniziata da Giuliano891 Lunedì, 15 Luglio 2013 1 Risposta

    In un certo modo sottolineare la realtà può essere uno stimolo per il paziente, ma bisogna farlo senza esagerare poichè potrebbe renderlo ansioso o agitato e quindi sarebbe controproducente. Non è facile ma bisogna cercare un certo equilibrio. Il Rischiaril può avere un effetto stimolante sulla funzione congitiva. Bisogna anche dire che ci sono anche altri farmaci che anche se non riescono a guarire la malattia spesso riescono almeno a rallentarla. Se non l'ha fatto dovrebbe rivolgersi ad un centro U.V.A. (Unità Valutativa Alzheimer) che può trovare, eventualmente sentendo il medico di famiglia, in ogni regione.

  • burzum
    pensiero
    Iniziata da burzum Sabato, 06 Luglio 2013 1 Risposta

    Si e' probabile ma e' raro. Saluti.
    Dr.ssa Silvia M

  • mlaura
    Rimosso
    Iniziata da mlaura Domenica, 30 Giugno 2013 1 Risposta

    Rimosso

  • morena taranto
    AIUTATEMI A TROVARE IN ITALIA UN MEDICO BRAVO PER IL PARKINSON GIOVANILE SIAMO DISPERATI GRAZIE
    Iniziata da morena taranto Venerdì, 08 Febbraio 2013 4 risposte

    Confermo che il Prof. Alberto Albanese è un vero esperto in questo campo. Attualmente è direttore della NEUROLOGIA I - DISTURBI DEL MOVIMENTO dell'Istituto Neurologico Besta di Milano (tel. 02.2394.2552) ma credo che visiti anche a Roma. Cercherò di farvi avere a breve notizie più precise.

Tour del sito