Yoga. Benessere per la vita's Members

  • alex77

    alex77

    ciao,sono nuovo,vorrei sapere se devo farle qui le domande o devo postarle in uno dei gruppi .. grazie a chi mi rispondera`

  • C.E.D.I. ONLUS

    C.E.D.I. ONLUS

    Un salto nel passato... Evento del 12 ottobre 2013

  • Debora3

    Debora3

    "Il sasso. La persona distratta vi è inciampata. Quella violenta, l'ha usato come arma. L'imprenditore l'ha usato per costruire. Il contadino stanco invece come sedia. Per i bambini è un giocattolo. Davide uccide Golia e Michelangelo ne fece la più bella scultura.

    In ogni caso, la differenza non l'ha fatta il sasso, ma l'uomo.

    Non esiste sasso nel tuo cammino che tu non possa sfruttare per la tua propria crescita"

  • Dott.ssa Laura Pacelli

    Dott.ssa Laura Pacelli

    Il decadimento cognitivo è una condizione comune a tutti gli esseri umani con l’avanzare dell’età, ma in senso strettamente clinico definisce la comparsa di una difficoltà in uno o più domini cognitivi, come il linguaggio, l’ attenzione, la memoria, o l’abilità nello svolgere le mansioni quotidiane. , tale però da non compromette le normali e quotidiane attività.
    Nei casi lievi, il soggetto si rende conto di essere meno brillante che in passato nel portare a termine compiti complessi, o di avere bisogno di tempi più lunghi per gestire la propria quotidianità. Come avviene per i muscoli o le articolazioni , anche la mente può essere tenuta in allenamento, attraverso attività adatte soprattutto a stimolare la motivazione, e a implementare l’utilizzo di strategie compensative, ricordando sempre che la plasticità del sistema nervoso è capace di compiere vere meraviglie.

  • Dott.ssa Luana Buono (psicologa)

    Dott.ssa Luana Buono (psicologa)

    Oggi è la festa degli innamorati! Ma perché non esiste la giornata dell'amare se stessi? Forse perché ogni giorno dovremmo amare noi stessi prima di chiunque altro? Perché se non amiamo noi stessi non possiamo amare gli altri, perché amare un'altra persona non vuol dire darsi completamente all'altro annullando se stessi, ma far si che un'altra persona possa camminare al nostro fianco completandoci e rendendo la nostra vita più bella. Quindi da oggi iniziamo ad amare noi stessi e riempiamo la nostra vita di persone che ci amino per come realmente siamo e non per come vorrebbero che fossimo!!

  • Eleonora

    Eleonora

    'Il caso di tubercolosi che ha portato al decesso di una Dottoressa dell'Ospedale San Paolo di Napoli dimostra il fatto che la Tubercolosi sia ancora presente nel nostro Paese e che richieda una diagnosi precoce e un'appropriata terapia. È importante che tutti i medici siano informati su quelli che sono i sintomi della TBC, indipendentemente da quelle che siano le loro specialità, che identifichino precocemente i pazienti con i sintomi della malattia e li sottopongano ad adeguate misure di isolamento e di terapia, oltre ad effettuare su se stessi e sui propri contatti le adeguate misure di screening per identificare l'infezione tubercolare latente.
    Susanna Esposito, Presidente WAidid e ordinario di Pediatria all'Università degli Studi di Perugia -

  • enzo570

    enzo570

    Per azienda settore NUTRACEUTICO e NUTRIGENETICO Cerchiamo diplomati e laureati anche prima esperienza da istruire, Formare e Inserire nella struttura della Rete Vendita - massima serietà e professionalità. Provvigioni Medio Alte e Bonus. Per essere contattati lasciate la vostra email oppure consultate il mio sito: vincenzotozzi57.wix.com/…. Il mio indirizzo di posta elettronica è vincenzotozzi57@gmail.com. Il presente annuncio e' rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 e a persone di tutte le nazionalità, ai sensi dei decreti legislativi 215/03 e 216/03.

  • erika79

    erika79

    Buona sera è da oggi pomeriggio che ho fitte sopra la testa e formicolii.. Può essere cervicale? Grazie mille in anticipo.. Buona sera.

  • Gabs2274

    Gabs2274

    Buongiorno mi chiamo Gabriele 3 ho 44 anni , ho avuto parecchie dipendenze nella mia vita ( droga , alcool , masturbazione compulsiva ) sono un fumatore ( ultima vera dipendenza che mi è rimasta ) . O dei problemi con la masturbazione compulsiva , non guardo filmati porno uso la fantasia .. mi masturbo minimo 1 volta al giorno , ho notato di non riuscire a resistere all' impulso .. questo mi porta a ieculazione senza o parziale erezione , premetto che sono anni che combatto con questa dipendenza e passo fa periodi in cui non mi masturbo a periodo come questo in cui non resisto alla voglia . Ho letto qualcosa su internet e mi sono visto in alcune cose ( debolezza , ansia , ) vorrei un aiuto per superare questa situazione che mi deprime . Resto a disposizione per ogni possibile chiarimento grazie e buona giornata

  • Maristella

    Maristella

    Trieste, corso-convegno: "Conosciamo la disabilità", dal 17 febbraio al 16 giugno 2018; introduce e modera gli incontri: Dr Generoso Petrillo.
    NB: Iscrizioni entro il 31 gennaio 2018

    Si terrà presso l'Università di Trieste nelle giornate del 17 febbraio, 10 marzo, 14 aprile, 12 maggio e 16 giugno 2018 il corso-convegno "Conosciamo la disabilità" destinato alle famiglie, agli enti del terzo settore ed ai professionisti dell'aiuto.
    Parlare di disabilità, significa anche promuovere percorsi generativi di formazione e informazione all'interno di un panorama culturale, sociale e normativo profondamente modificato ed evoluto.

    age:d_flagship3_messaging;ItT8jYVzTMmCz7M875QaAA">www.triesteabile.it/…==

  • Melena

    Melena

    Buona sera ho una domanda il mio compagno ha un orecchio che sprigiona odore di gas metano. L orecchio e pulito abbiamo già verificato la non presenza di cerume . cosa tu può essere?

  • Riccardo Antinori

    Riccardo Antinori

    L’alitosi, disturbo tanto diffuso quanto complesso da sopportare, va riconosciuto come legato a fattore correlati all’igiene del cavo orale e alla digestione. Ma, curiosamente, potrebbe esserci anche una possibile causa genetica a spiegare i motivi dell’alito cattivo. spezzare una lancia a favore di chi ha un alito insopportabile è uno studio apparso addirittura sulla prestigiosa rivista Nature Genetics, condotto dagli esperti dell’Università Radboud. Gli scienziati hanno preso in esame un gruppo di persone facenti parte di nuclei familiari: la loro caratteristica comune era quella di avere un alito ricco di metantiolo, un gas che contiene zolfo. Normalmente questa sostanza viene infatti espulsa attraverso il metabolismo, ma in alcuni casi questa “pulizia” non avverrebbe portando quindi alla presenza della sostanza nel respiro. Studiando il Dna di questi individui si è visto che esisteva una particolare mutazione genetica in grado di bloccare la proteina che ha il compito di trasformare il metantiolo e quindi eliminarlo.

Tour del sito